• Tv

The Voice of Holland in autunno in Francia su TF1. In arrivo anche in Italia ?

The Voice of Holland approda in autunno sulla tv francese TF1. Si tratta di un talent show di nuova generazione, un format ideato da John De Mol che è appena terminato in Olanda ottenendo un risultato di ascolto senza precedenti: in una rete come RTL 4 che registra mediamente il 15% ha chiuso la sua

di share

The Voice of Holland approda in autunno sulla tv francese TF1. Si tratta di un talent show di nuova generazione, un format ideato da John De Mol che è appena terminato in Olanda ottenendo un risultato di ascolto senza precedenti: in una rete come RTL 4 che registra mediamente il 15% ha chiuso la sua prima edizione al 49% (59% sul target commerciale 20-49) e il vincitore Ben Saunders e i protagonisti del talent show sono diventati dei personaggi richiestissimi come nella terra dei tulipani accadeva forse solo all’epoca del primo Big Brother.

Noi ve ne avevamo parlato in occasione del Mipcom: la particolarità di questo talent è data dal fatto che i partecipanti si esibiscono ma i giudici non li vedono, sono girati di spalle e solo quando tutti e tre premono il fatidico pulsante azionando un meccanismo che gira la poltrona in cui sono seduti, vengono definite le squadre. Dopo di che i giudici duettano, ed è un’altra interessante novità, con i loro assistiti. Logico quindi pensare al fatto che i giudici siano esclusivamente cantanti e non esperti di musica e basta.

Definiamolo pure un X Factor moderno. La notizia che è apparsa ieri su un noto blog francese è che The Voice of France approderà in autunno sulla principale tv d’Oltralpe dopo una lotta con M6 per assicurarsi i diritti di proprietà di Talpa Media. TF1 fino allo scorso anno aveva in onda un talent show molto famoso, Star Academy (da cui in Italia e in Spagna è stato tratto Operazione Trionfo), ma gli ascolti sono stati deludenti tanto che è stato chiuso nel 2008. Urgeva quindi per la rete la richiesta di trovare un nuovo prodotto talent per catturare il pubblico giovane, da sempre il più richiesto dagli inserzionisti. Dopo un’asta al rialzo, TF1 si è assicurata i diritti di The voice of France che da settembre sostituirà Star Academy. E M6 che ha perso la sfida si dovrà ‘accontentare’ di X Factor. Ma non è finita qui, perchè presto questo format potrebbe arrivare anche nel nostro Paese.

The Voice of Holland
Innanzitutto diciamo che il successo di The Voice of Holland ha fatto sì che uno dei maggiori produttori americani, Mark Burnett (famoso per aver prodotto molti reality show tra cui The Apprentice e soprattutto Survivor) l’abbia acquistato e lo manderà in onda sulla NBC tra qualche mese. Segno che la particolarità di un format simile ad X Factor ma di fatto diverso e con alcuni accorgimenti e idee che lo rendono unico nel suo genere, interessa anche oltreoceano. Ma come dicevamo anche l’Italia non starebbe a guardare.

Sembra proprio che la nostra televisione stia pensando di realizzare un The Voice of Italy il prossimo autunno. Non si sa ancora la rete sulla quale andrà e non si sa neppure come sarebbe strutturato: va detto che il programma olandese dura meno rispetto ai canoni nostri che non fanno terminare mai questo genere di trasmissioni prima della mezzanotte. Se effettivamente The Voice of dovesse approdare anche nel nostro Paese potrebbe diventare un’alternativa per quanto riguarda i talent show (l’ultimo in ordine di annuncio sembra condotto da Antonella Clerici su Rai1) e magari sostituire nell’immaginario collettivo X Factor che, almeno dalle prime voci, sarebbe destinato ai canali satellitari.

I Video di TvBlog