Cielo che gol copre alla grande lo scudetto della Juve. Brava Simona Ventura!

Finalmente una puntata col grande calcio protagonista e in pieno Sky Style

La Juve campione d’Italia: le immagini a Cielo che gol


Oggi Cielo che gol aveva un senso. E Simona Ventura, rinunciando a interviste esistenzialiste e stravaganze varie, ha ritrovato la sua cifra: la competenza calcistica scanzonata.

Quale migliore evento, che lo scudetto di campionato tributato oggi alla Juventus, per accendere il suo programma domenicale? I Festeggiamenti per la Juve campione d’Italia sono stati coperti benissimo dalla rete free Sky che, seppur in inevitabile differita rispetto alla pay, ci ha fatto vivere le emozioni del momento attraverso immagini esclusive, ma aggratis.

Abbiamo visto lo stadio in festa e il clima esultante tra i calciatori. In più, sono stati mostrati anche alcuni frame dagli spogliatoi. Simpatico anche il collegamento con Alena Seredova, moglie del portiere Buffon:

“Oggi noi mogli non scendiamo in campo, oggi festeggia la squadra. Noi arriviamo sempre dopo. Noi festeggeremo coi bambini sabato prossimo. Abbiamo passato un periodo lungo tra serie B e non vincere niente, perciò questi sono scudetti molto piacevoli. Diciamo qualcosa che tu, Simona, non ti ricordi più”.

SuperSimo le ha risposto stando al gioco (è storica tifosa del Torino):

“Però le sensazioni di lottare fino all’ultima giornata per la serie B voi non l’avete mai provata, Alena”.

Abbiamo visto anche la bimba di Conte abbracciata al papà, che si è poi collegato con la Ventura per una lunga intervista. La conduttrice ha confermato una competenza calcistica che nessuno le ha mai disconosciuto. Una Ventura nostalgica e molto in modalità Quelli che il calcio.

“Il 5 maggio 2002 io c’ero, facevo Quelli che il calcio il primo anno. L’ultima giornata è stata quella in cui trionfò al di là di ogni aspettativa la Juventus e c’era Luciano Moggi in collegamento con la Littizzetto”.

L’imitatore di Moratti, dal canto suo, ha così commentato l’evento:

“Questo è già per me un giorno tristissimo, in più ho saputo che convolerà a nozze Valeria Marini e sono tristissimo perché io non sono l’unico che non è stato invitato”.

La Ventura, stranamente, non si è fatta distrarre troppo dalle nozze televisive della sua amica, limitandosi a commentarle così:

“Il matrimonio della Marini rimane un evento unico nel suo genere. Ci ha messo molti anni per compiere questo passo”.

Malgioglio, che pure si è offeso per non aver fatto il testimone e quindi ha disertato il matrimonio dell’anno, preferendogli l’ospitata dalla Ventura, voleva invece parlarne:

“Io son venuto qui per commentare il matrimonio della Marini”.

A questo punto grande ironia in studio sul suo disinteresse verso temi calcistici e la sua ignoranza persino sull’esistenza di Marchisio. La Ventura lo ha preso in giro:

“Sembri un gatto impagliato, oggi”.

Cielo che gol, insomma, è riuscito oggi dove Quelli che ha fallito: “stare sul pezzo calcistico”. Dalla Cabello c’è stato solo spazio per qualche polemica di Alba Parietti:

“A me piace vincere senza dubbi, non c’era bisogno di vincere in maniera rosicata per un rigore”.

Michele Placido ha aggiunto:

“Siamo al limite del regolamento”.

Il tutto senza i mezzi Sky uniti all’esperienza di Simona Ventura che, almeno in fatto di pallone, restano insuperabili.

I Video di Blogo

Antonio Ricci presenta Striscia la Notizia 2020-21

Ultime notizie su Cielo che gol

Tutto su Cielo che gol →