Amici 10, Costantino Imperatore a TvBlog: “Uscito perchè temuto da tutti, Bianchi e Blu. Ora vorrei vivere danzando”.

Martedì 11 gennaio 2011 nella prima puntata del serale di Amici è stato eliminato il ballerino appartenente alla Squadra Blu, Costantino Imperatore. Giovanissimo, nato a Bari il 9 ottobre 1991, Costantino è stato escluso dal programma per volontà della sua stessa squadra, dopo che i Bianchi (che avevano vinto la sfida) avevano scelto prima Diana

di share


Martedì 11 gennaio 2011 nella prima puntata del serale di Amici è stato eliminato il ballerino appartenente alla Squadra Blu, Costantino Imperatore. Giovanissimo, nato a Bari il 9 ottobre 1991, Costantino è stato escluso dal programma per volontà della sua stessa squadra, dopo che i Bianchi (che avevano vinto la sfida) avevano scelto prima Diana Del Bufalo e poi Denny Lodi, entrambi vittoriosi nella prova per restare in gioco giudicata da una commissione esterna. Il ballerino barese, che come ha rivelato a TvBlog, ha iniziato a studiare danza molto tardi raccontando una storia simile al film “Billy Elliot“, è dispiaciuto di essere uscito così, ma ora si augura di poter essere chiamato da qualche compagnia e poter vivere di danza. Tra gli insegnanti ha avuto uno splendido rapporto con Garrison e la stima di Alessandra Celentano e di Carl Portal. Per la vittoria finale, due nomi su tutti: Annalisa e Giulia.

Allora Costantino come stai dopo l’avventura di Amici?

“Bene, per fortuna ho realizzato subito anche grazie agli amici quando sono tornato a casa. I primi giorni è stato un po’ tragico però la vita continua, anzi inizia. Usciti di qua comincia un nuovo percorso, ci rimbocchiamo le maniche e andiamo avanti”.

Cosa ti hanno detto i tuoi amici della partecipazione al programma?

“Erano davvero contenti e orgogliosi, soprattutto quelli più stretti. Mi sono stati accanto fino a quando potevano e quando sono uscito, mi sono venuti a prendere e mi hanno consolato cercando di darmi forza”.

Saranno rimasti come tanti dispiaciuti per la tua eliminazione.

“Sia loro sia gente estranea, perchè su Facebook mi hanno scritto in tanti, l’hanno trovata ingiusta. Non c’è stato un confronto, non sono uscito per mio demerito. Questo è un talent show e bisogna premiare il talento e uscire per volontà della stessa squadra è stato davvero brutto. Sono stato eliminato perchè i Blu hanno fatto il mio nome e come hanno confessato anche loro avevano timore a sfidarmi. E’ un gioco in cui bisogna mettersi a confronto l’uno con l’altro. Questo non si è verificato e mi spiace. Ma va bene così. Ammetto che un po’ ancora mi brucia, sono nervoso, ma pian piano passerà”.

Costantino Imperatore - Amici 10Hai criticato molto anche la strategia dei bianchi.

“Non lo nego poichè anch’io sarei voluto rimanere fino alla fine e qualche strategia l’ho fatta. Ho criticato la squadra bianca perchè ha giocato d’astuzia. Per arrivare al serale ho dovuto affrontare delle sfide e io ho guadagnato le stelline necessarie vincendo contro tutti, pur essendo entrato per ultimo. La squadra avversaria ha pensato bene di non sfidarmi perchè siccome ero forte mi avrebbe reso immune e mi ha lasciato per ultimo. Sapeva che la squadra Blu, nonostante anch’io ne facessi parte, per timore a confrontarsi con me sul moderno, avrebbe fatto il mio nome. Questa strategia non mi è piaciuta perchè un ballerino per prima cosa dovrebbe essere un professionista e dovrebbe accettare il confronto. Non c’è stato e mi spiace”.

Parlando della tua avventura ad Amici, hai dovuto aspettare molto per diventare titolare, essendo entrato come Aspirante e rimasto tale fino al 27 novembre. Come hai vissuto quel periodo?

“Quando sono entrato come aspirante ero dispiaciuto perchè ovviamente avrei voluto essere titolare. I due mesi li ho vissuti come una battaglia contro me stesso e contro tutti: volevo entrare a tutti i costi, ogni lezione ero lì con l’ansia, era come mettersi in gioco tutti i giorni. Poi il 27 novembre in diretta è entrato Denny e in quel caso stavo proprio per urlare perchè, mentre io ero dentro da due mesi, lui arrivava da fuori e diventava titolare. Per fortuna poi Maria ha fatto il mio nome e questo mi ha tranquillizzato: all’inizio non avevo capito, ero così contento che mi veniva anche voglia di piangere”.

In quel caso sei entrato anche grazie all’insegnante Garrison Rochelle, che ti ha sempre sostenuto e tra i più dispiaciuti della tua uscita martedì. Cosa ti ha detto dietro le quinte?

“Ci siamo abbracciati, come persona mi stima molto. Garrison è più di un coreografo, è ricco di umanità. Mi ha detto di essere molto dispiaciuto, è scoppiato in lacrime con me, non pensava andasse così però mi ha esortato a non perdermi d’animo perchè la vita continua, anzi inizia oggi”.

Come pensi di aver ballato martedì? Hai ricevuto molti complimenti nella sfida che hai fatto con Riccardo.

“Penso di aver ballato bene, mi sentivo molto su quel pezzo, anche perchè il tango mi piace tanto. Me l’ha detto anche Garrison che di quel pezzo era il coreografo”.

Garrison a parte, con quali altri insegnanti ti sei trovato meglio?

“Mi sono trovato bene con tutti, da Portal alla Celentano. Quest’ultima che molti giudicano severa ma invece credo che sia una che dice le cose in faccia, mi ha detto che le sono piaciuto. Le è piaciuta la mia determinazione e come lavoro e mi ha insegnato a comprendere meglio la disciplina. Anche Cannito, che mi ha detto di essere un ballerino limitato, mi ha aiutato molto perchè mi ha fatto andare avanti spronandomi a dimostrare a me stesso e a lui che si sbagliava. Portal infine mi ha insegnato tanto: quando balli con un oggetto in scena come se fosse una persona, è davvero una cosa stupenda”.

Costantino Imperatore - Amici 10Quando è nata la tua passione per la danza?

“Ho iniziato tardi, a 16 anni ma mi è sempre piaciuto nonostante i miei genitori non volessero. Poi ho iniziato a lavorare in un piccolo ristorante, che di fronte aveva una scuola di danza e mi sono iscritto di nascosto dai miei pagando il tutto con i soldi guadagnati. Ho frequentato questa scuola a Bari per 6 mesi e poi ho affrontato un’audizione a Roma per il Teatro dell’Opera che per fortuna è andata bene. Sono arrivato a Roma senza il permesso dei miei genitori, ho cominciato a lavorare, pian piano anche i miei si sono ricreduti. Sono rimasto 3 anni nella capitale qualificandomi come danzatore al Teatro dell’Opera e da allora la mia passione per la danza è cresciuta ogni giorno di più!”.

Una storia che assomiglia con le dovute proporzioni a Billy Elliot .

(sorride, ndr) “E’ vero, infatti anche la mia insegnante mi chiamava Billy Elliot! Pensa che dicevo a mio padre di andare a giocare a pallone, invece mettevo nella borsa il cambio di danza e andavo a ballare. Non ho neppure visto il film; quando me l’hanno fatto vedere ho detto.. Ma questo sono io!”.

Cosa ti aspetti ora dopo questa avventura?

“Continuerò a ballare, spero almeno di avere un contratto e poter vivere danzando. Riprendo a lavorare, ma mi auguro di poter entrare in qualche compagnia”.

Visto che all’inizio erano restii, i tuoi genitori come hanno preso la tua partecipazione ad Amici. Sono stati contenti?

“Felicissimi e orgogliosi! Non ci credevano neppure loro che da un paesino come Modugno potessi arrivare ad essere un allievo della scuola di Amici. Poi vedere i propri genitori piangere di gioia, è la cosa più bella. Per me è stato importante perchè sono molto legato a mia mamma e ho vinto anche la timidezza nel dirle delle cose che prima d’ora non avevo mai avuto il coraggio di dire”.

Per concludere, chi vedi come vincitori?

“Nel canto potrebbe vincere Annalisa perchè è davvero molto brava tecnicamente e espressivamente; nel ballo ora come ora potrebbe farcela Giulia, la più versatile tra tutti, specie ora che non c’è più il moderno”.

mb
Costantino Imperatore - Amici 10

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Amici è un talent show ideato e condotto da Maria De Filippi in onda dal 2001 prima su Italia 1 (quando si chiamava ancora Saranno famosi), poi su Canale 5.

Tutto su Amici di Maria De Filippi →