Analisi Auditel - La finale di X Factor 4

auditel finale x factor 4

Mentre Rai1 chiudeva la la fiction di Raiuno con Lino Banfi "Tutti i Padri di Maria" e su Rai3 a "Ballarò" telefonava Silvio Berlusconi, su Rai2 Francesco Facchinetti celebrava l'ultimo atto di X Factor 4 con l'elezione della vincitrice Nathalie. Sfidando la concorrenza anche dei "Cesaroni 4" e le partite di Champions League, la finale del talent show giunge al termine aggiudicandosi il risultato peggiore per una finale di X Factor. Un risultato previsto dal 37% dei lettori di TvBlog nella speciale analisi auditel della scorsa settimana.

E le curve dello share minuto per minuto ci dicono in maniera impietosa come sia davvero bassa la linea rossa della finale di “X Factor 4” raggiunta e in alcuni tratta superata dalla curva azzurra di Italia1 con il film “In the name of king” entrambe al di sotto della linea del 10% di share. Comanda invece nettamente la curva blu di Rai1 con la fiction “Tutti i padri di Maria” che scorre per tutta la prima serat nella corsia fra il 20 ed il 25% chiudendo al 26%.

Al secondo posto troviamo un terzetto composto dalla curva marrone del satellite che ospitava le partite di Champions con Milan e Roma, seguita dalla curva arancione dei “Cesaroni” e da quella verde di Rai3 con "Ballarò", tutte attorno alla linea del 15%. Quinto posto come già detto occupato da Rai2 e da Italia1, mentre buon ultima la curva nera de La7. In seconda serata la curva rossa di Xfactor4 fatica a guadagnare il primato anche durante la finale, soprassata dalla linea blu di Rai1 che con “Porta a porta” comanda fra il 25 ed il 30% parlando nuovamente del delitto di Avetrana.

La debolezza di “X Factor 4” è certificata anche dal grafico della classe A che preferisce in prime time la fiction di Rai1 sulla linea del 10% e la curva verde di Rai3 con “Ballarò” che supera il 20% dalle 22:30 circa in poi guadagnando il comando. La curva rossa di XF4 in prime time di gioca il quarto posto con la linea arancione dei Cesaroni fra il 10 ed il 15% mentre guadagna il comando solamente nella parte finale. Il target dei giovanissimi 4-24 anni fa vincere ancora una volta i Cesaroni con la curva arancione che tocca il 40%, mentre Xfactor è superato sia dalla linea azzurra di Italia1 che da quella blu di Rai1. Il talent di Rai2 guadagna il comando solo dalla mezzanotte in attesa della proclamazione del vincitore.

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: