Terra Ribelle - Anna Favella a TvBlog: "Con questa fiction ho vissuto una favola. Elisa di Rivombrosa? Preferisco la mia Elena"

Terra Ribelle - la contessa Elena Anna Favella a TvBlog
In attesa delle ultime due puntate, che Raiuno trasmetterà domenica e martedì in prima serata, torniamo a parlare di "Terra Ribelle" dando nuovamente la parola agli attori della fiction. Dopo aver accolto su TvBlog i due uomini protagonisti (Rodrigo Guirao Diaz e Fabrizio Bucci) ospitiamo oggi la protagonista femminile Anna Favella, attrice dall'ampia formazione teatrale, ora alla sua grande occasione grazie a Cinzia Th Torrini che l'ha scelta per dare volto e cuore alla contessa Elena. L'attrice, oggi ospite di TvBlog e a cui dedichiamo una ampia gallery dopo il salto, ci racconta in questa intervista come si è preparata per questo ruolo e come sta metabolizzando il successo di "Terra Ribelle".

Come stai vivendo la messa in onda delle puntate?

“E' tutto strano perchè sono travolta dalle chiamate di amiche e parenti che si complimentano e anche da chiamate di giornalisti per interviste o servizi fotografici. E’ un percorso che si sta intensificando molto. All’inizio siamo partiti tranquillamente con la promozione e dato il successo, per fortuna, il vortice ora mi sta avvolgendo di settimana in settimana, di puntata in puntata.”

Cosa rappresentava per te "Terra Ribelle"?

“Terra Ribelle per me è stata una grande opportunità, intesa anche come scuola. Io vengo dal teatro dove c’è un altro tipo di impostazione, di recitazione e di visione del lavoro in genere. E’ stato incredibile già esser stata scelta come protagonista ma portare avanti questo percorso è stato ancora più incredibile. E' una grande opportunità che ho vissuto come una grande scuola di televisione. In teatro l’adrenalina viene smaltita durante lo spettacolo e finisce quando scendi dal palco mentre in televisione è tutto un altro tipo di lavoro. Le scene non vengono girate in modo cronologico ma in base alle location e l’adrenalina viene diluita per tutto il tempo delle riprese. In questo caso parliamo quindi di ben 7 mesi.”

Quanta ansia c'era per questa grande opportunità?

Quanta ansia c'era per questa grande opportunità?

“Ho cercato di non vivere questa opportunità con ansia ma con concentrazione e con senso di responsabilità. Avevo avuto altre due opportunità in televisione ma parliamo di una protagonista da una puntata mentre questa è la mia prima vera esperienza. Questo personaggio è molto forte e tenace, Elena non molla e quindi mi ha aiutato. Il lavoro che ho fatto sul personaggio si è unito al lavoro che ho fatto su me stessa.”

Quanto è stato impegnativo girare questa fiction?

“Per quanto mi riguarda, giravo tutti i giorni per tutto il giorno. Per certi versi è stata una esperienza lunga ma ero talmente immersa che è volata. L’idea di girare per 7 mesi mi sembrava interminabile ma gli ultimi giorni di lavorazione è come se avessi aperto d’improvviso gli occhi, rendendomi conto che era già finito tutto.”

Girare una fiction con costumi di un'altra epoca è come entrare in una favola?

“Porto ancora nel cuore le scene girate con i cavalli o dentro le carrozze. Per una ragazza è sicuramente come vivere in una favola. Girare un film è già un sogno perché vivi una vita non tua ma a “Terra Ribelle”, in una realtà così diversa dalla nostra attuale e con quei costumi, si è tutto raddoppiato.”

Fabrizio Bucci e Rodrigo Guirao Diaz durante le loro interviste ci hanno raccontato della loro convivenza sul motorhome nelle ore di pausa. Che legame avete stretto fra voi?

“Dal punto di vista dell’amicizia tra noi si sono creati veramente bellissimi legami. Sottolineo amicizie perché ho già sentito girare dei pettegolezzi o parlare di flirt vari nati sul set. E’ stato un set ribelle, come la fiction, ma non si sono create coppie. Condividevo lo stesso motorhome di Sabrina (Luisa in Terra Ribelle, n.d.r.) e con lei passavo tantissime ore. Io e Fabrizio Bucci eravamo un po’ gli ospiti italiani e gli altri ci hanno un po’ fatto da guida. In realtà non avevo tantissimo tempo per uscire però capitava di organizzare qualcosa tutti insieme anche con Cinzia (Cinzia Th Torrini, la regista n.d.r.). Abbiamo portato un po’ lo spirito italiano anche lì.”

Cosa ci dobbiamo aspettare dalle prossime puntate di "Terra Ribelle"?

“Ci si deve aspettare di tutto. E’ pazzesco perché rivedendo le puntate rimango sempre a bocca aperta. Elena è un personaggio che ne combina di tutti i colori ma che di puntata in puntata ha una crescita pazzesca. In ogni puntata emergerà una nuova parte di lei e tutti i rapporti con i vari personaggi si evolveranno. E’ un continuo crescere, come l’audience speriamo (ride, n.d.r.).”

Le scene hot della quarta puntata sono state al centro di varie polemiche. Sono scene che ti hanno creato imbarazzo?

“Per me qualunque tipo di scena era una novità e mi sono fatta travolgere da tutto nonostante la fatica. Anche in quelle scene, un po’ più hot, sapere di lavorare con grandi professionisti come Fabrizio Bucci mi ha aiutato molto. Non mi sono fatta intimidire e pensavo solo a rubare con gli occhi la loro grande esperienza.”

Cosa ricordi dei provini per questo ruolo?

“Me li ricordo ovviamente tutti benissimo. Ho iniziato i vari provini cercando davvero di dare il massimo ad ogni incontro sia con la responsabile casting prima, poi con la regista e con il produttore. Ogni volta dovevo dare qualcosa in più e ricordo benissimo l’emozione del provino in cui dovevo iniziare a prendere le sembianze della contessa Elena con i boccoli e i primi vestiti dell’epoca. Lo ricordo con grande emozione perché vedevo Elena prender forma e lì ha preso vita il personaggio.”

Come ti sei calata nel personaggio della contessa Elena?

“La mia priorità era soddisfare le esigenze di Cinzia Th Torrini. Lei aveva le idee chiarissime su Elena con già tutti i vari suoi aspetti ben delineati perché questa fiction ha avuto davvero una lunghissima gestazione. Prima di iniziare le riprese abbiamo passato diversi giorni a parlare di questo personaggio e mi ricordo perfettamente che ci teneva molto a far emergere il lato moderno e ribelle di Elena. Voleva una donna appassionata che nonostante il ceto sociale non si ferma. Ho cercato di dar anima e volto alla visione che già aveva Cinzia.”

Elena ti assomiglia?

“Io in realtà sono abbastanza tranquilla ma forse sotto sotto ho la stessa tempra di Elena. Proprio come lei ho cercato di portare a termine a "Terra Ribelle", nonostante tutto, la mia missione.”

La regista di "Terra Ribelle" Cinzia Th Torrini ha in curriculum anche "Elisa di Rivombrosa", che ha portato al grande successo Vittoria Puccini. E' una fiction che hai seguito e ti sarebbe piaciuto quel ruolo?

“Quando Elisa di Rivombrosa andò in onda io ero in Erasmus in Germania. Seguivo attraverso internet le vicende italiane e sapevo del successo della fiction. Quando sono tornata ho rivisto qualche spezzone. Ho sentito definire Cinzia Th Torrini una "Re Mida", perché tutto quello che tocca diventa oro. Riproporre una lunga serialità in costume con una donna come protagonista è stato coraggioso da parte sua. Io però ora penso solo a Elena e mi sono appassionata a questo personaggio con tutto il cuore. Lei non è la solita contessina quindi sono contenta di aver interpretato lei.”

Il tuo futuro sarà in teatro o in televisione?

“Io ho le idee chiare sul futuro perché so che voglio assolutamente continuare a studiare e a recitare dove ci sarà occasione. E’ un lavoro che mi piace e mi appassiona. So benissimo che c’è ancora molto da studiare e che è un lavoro che va portato avanti in maniera seria e faticosa. Questo è stato un bellissimo inizio che, come sappiamo, è fantastico cavalcare ma che ti deve poi comunque riportare con i piedi per terra. Ogni volta mi rimetterò in gioco con nuovi progetti.”

Quale è il tuo sogno professionale?

“Continuare questa carriera è il mio sogno. Poi ne ho un altro che per scaramanzia non voglio ancora dire. Se dovesse però realizzarsi giuro che ti richiamerò per dirti che era quello.”

Sogni di girare "Terra Ribelle 2"?

“..diciamo che mi piacerebbe molto tornare a lavorare con i mitici 4 (Rodrigo, Fabrizio,Sabrina…) ma vedremo. Mi sono trovata molto bene con il cast e ovviamente sarebbe bello immergersi nuovamente in questa avventura. In genere mi sembra che si dica che se l’audience sale si pensa ad un seguito. Finchè non ci sarà niente di sicuro non mi posso però sbilanciare.”

Foto di Anna Favella (Elena di Terra Ribelle)

Rai Fiction 2010: Foto di Anna Favella dal set di Terra Ribelle


    SCOPRI TUTTE LE FOTO E INTERVISTE DI TVBLOG SULLA FICTION TERRA RIBELLE
  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: