2 Giugno, la Festa della Repubblica in tv: tutti gli appuntamenti

La programmazione tv per la Festa della Repubblica 2022: contenuti inediti, come Caro Presidente, e appuntamenti rituali nel palinsesto Rai.

Anche la tv celebra la Festa della Repubblica: nei palinsesti Rai e su RaiPlay spuntano contenuti inediti e tornano appuntamenti consolidati per ricordare agli italiani la centralità, il ruolo e il valore della nostra Costituzione. I festeggiamenti culminano con la parata nel cuore di Roma giovedì 2 giugno, ma in tv iniziano prima.

Festa della Repubblica 2022, i programmi del 2 giugno

La Parata Militare della Festa della Repubblica in diretta

Come vuole la tradizione, Rai 1 trasmette – con uno Speciale Tg1 – la Parata Militare (e sempre più civile) che si tiene nel giorno della Festa della Repubblica. Diretta dai Fori Imperiali dalle 9.45 e fino alle 11.30 (in tempo per dare la linea a Storie Italiane).

Il futuro passa di qui – La nostra Costituzione

Sempre giovedì 2 giugno spazio allo speciale Il futuro passa di qui – La nostra Costituzione, in onda alle 17.05 su Rai 3 e disponibile su RaiPlay. Il format – di Rai Ragazzi, scritto da Donatella Rorro e Marco Maiello con Marta Tornillo e la regia di Marco Maiello – è costruito dando la parola a 11 ragazzi che raccontando la propria vita danno corpo ai primi articoli della Costituzione: un viaggio ‘emozionale’ fatto di giovani che spiegano – il più delle volte agli adulti – il valore che i principi fondamentali della Costituzione hanno avuto nella propria vita. Tra le testimonianze quella di Anna Dal Ben, una giovane biker che nel suo viaggio in solitaria da Roma a Monastier di Treviso ha fatto esperienza di un’Italia ricca di tante particolarità ma unita, di Luisa Rizzo, della provincia di Lecce, affetta da atrofia muscolare spinale e campionessa di velocità nella guida dei droni. di Ibrahim Konde, un ragazzo della Sierra Leone che ha ottenuto l’asilo politico in Italia dopo la fuga dal suo Paese in guerra, di Sokhna Fall, ballerina di una scuola di danza molto speciale che si propone di mettere l’arte a servizio della Pace e come strumento di armonia tra i popoli, e Cesare Di Porto, ragazzo di religione ebraica che racconta la sua esperienza in un luogo che è insieme spazio di civiltà e di memoria, il Ghetto di Roma.

Caro Presidente

Sempre su Rai 3 e sempre il 2 giugno, ma in prima serata, va in onda il doc Caro Presidente, con la voce narrante di Walter Veltroni. Si tratta di un documento che raccoglie le lettere scritte da donne, uomini e da tanti bambini ai Presidenti della Repubblica conservate presso l’Archivio storico del Palazzo del Quirinale. Le paure, i sogni, le speranze e le gioie degli italiani, in un arco temporale compreso tra il 2021, con l’Italia messa in ginocchio da una terribile pandemia, e il 1971, anno di inizio del mandato di Giovanni Leone. Mezzo secolo di storia italiana e di grandi cambiamenti economici, sociali e politici del Paese. E si preannuncia un documento da conservare.

Le ragazze del ’46

Tra i vari contenuti che RaiPlay di certo proporrà non possiamo che ricordarvi questa chicca. Se non l’avete mai vista, va recuperata; se l’avete già vista, fa sempre bene rivederla. Parlo de Le Ragazze del ’46, format di Pesci Combattenti – e primo capitolo di un ciclo prezioso -, che ha raccolto le testimonianze di chi nel 1946 aveva vent’anni o poco più ed ebbe la gioia di votare, per la prima volta in Italia. Donne normali e per questo coraggiose, che hanno attraversato la guerra, hanno vissuto le trasformazioni incredibili dell’inizio del Novecento e svelano a noi ‘Terzo Millennio’, la forza, il coraggio, la determinazione della volontà. Qualcuna di loro nel frattempo non c’è più: anche per questo la loro testimonianza è ancora più importante. Recuperatelo su RaiPlay.

 

Festa della Repubblica 2022, i programmi del 1 giugno

Concerto per la Festa della Repubblica Italiana

Un primo appuntamento è fissato per mercoledì 1° giugno alle 18.25 su Rai 1: dal Salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale, va in scena – e in onda – il Concerto per la Festa della Repubblica Italiana. Il M° Maestro -Whung Chung dirige l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia in un programma che prevede l’Intermezzo da Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e la Sinfonia n.3 in mi bemolle maggiore op.55 “Eroica” di Ludwig van Beethoven. Conducono Nadia Zicoschi e Stefano Catucci, con la regia di Alessandra De Sanctis. La consueta puntata de L’Eredità, quindi, non va in onda.

2 giugno ’46: il giorno che divenne festa

Altro appuntamento in palinsesto per mercoledì 1° giugno è il doc “2 giugno ’46: il giorno che divenne festa” di Enrico Salvatori, in onda alle 21.10 su Rai Storia (DTT, 54). Il giorno del Referendum tra Monarchia e Repubblica viene ricordato e ricostruito attraverso le voci della radio e le immagini dei cinegiornali. Sancita la Repubblica con il conteggio dei voti l’11 giugno, con uno scarto di circa due milioni di voti sulla Monarchia e partito per l’esilio il ‘re di maggio’ Umberto II, l’Assemblea costituente si riunirà per la prima volta il 25 giugno 1946.

Volere Votare

Il 2 giugno 1946 segna anche la prima volta al voto delle donne in Italia: lo racconta alle 22.00 su Rai Storia Volere Votare, con la storica Patrizia Gabrielli e le testimonianze di donne che lo vissero in prima persona: Piera Agliardi, classe 1915; Lula Tonini, classe 1923; Liliana Pellegrino, classe 1926; Vincenza Cupini, classe 1922; Marisa Rodano, classe 1921, Assunta Almirante, classe 1925 e Vittorina Sedda, classe 1913.