Frankenstein

Lo spunto è di quelli da sogno di massa. Ognuno di noi ha desiderato nella vita di essere qualcun altro, e la televisione lo sa bene. Per questo, sull’onda lunga dei vari Bisturi, Il Brutto Anatroccolo, Ten Years Younger, Extreme Makeover e via dicendo, la seconda/terza serata di Italia1 si arricchisce di un nuovo programma

di

Lo spunto è di quelli da sogno di massa.
Ognuno di noi ha desiderato nella vita di essere qualcun altro, e la televisione lo sa bene. Per questo, sull’onda lunga dei vari Bisturi, Il Brutto Anatroccolo, Ten Years Younger, Extreme Makeover e via dicendo, la seconda/terza serata di Italia1 si arricchisce di un nuovo programma con Fabio Canino.
Alle 23:45 di questa sera – un lunedì di novità fra Clerici, Ficarra e Picone – va in onda la prima puntata di Frankenstein, il primo programma in Italia che appartenga al genere gender swap. Dalla scheda del programma:

La trasmissione racconta di persone che desiderano, per i motivi più diversi, di essere trasformate e di cambiare temporaneamente identità. Le storie proposte sono il racconto di vite con risvolti curiosi, drammatici o divertenti, ma che hanno in comune la voglia di cambiare il proprio essere per capire meglio, per poter modificare punto di vista, per acquisire sicurezza o per semplice curiosità. Dietro ogni richiesta di trasformazione infatti esiste una diversa esigenza individuale.

Le trasformazioni sono curate da Sergio Stivaletti, che nella prima puntata ha trasformato una ventenne in sessantenne e un padre nell’idolo del figlio, l’Uomo Roccia, dei Fantastici 4.
Che l’effetto-Distraction sia in agguato? Io credo di no: intanto parliamo di un’ora tarda nella notte, e il promo lascia ben sperare.