Zoro si mette in proprio, da stasera con Gazebo alle 23.40 su RaiTre. Nel segno di Excite

Se c'è uno dei pochi prestiti alla tv, di cui il web deve andare orgoglioso, è quello di Diego Bianchi, in arte Zoro. L'ex blogger di nostro fratello Excite, portato al successo da Parla con me e poi al seguito di Serena Dandini nel non-varietà di La7, da stasera si mette in proprio.

Condurrà, infatti, ogni domenica, alle 23.40 su RaiTre, Gazebo, un nuovo programma che racconterà, alla sua maniera, l'attualità e la politica italiana. Zoro raccoglie la sfida di una collocazione importante, quale la seconda serata domenicale trainata da Presa Diretta, subentrando alle apprezzate repliche di Sostiene Bollani. In un'intervista a Tv RadioCorriere spiega la scelta del titolo:

"E' una parola usata come una sorte di feticcio per avvicinare rappresentanti e rappresentati e che ormai appartiene un po' a tutte le forze politiche. Un termine abbastanza traversale, che di per sé non vuole dire nulla, ma è utile per capire di cosa si sta parlando. Gazebo ruoterà intorno a filmati girati da me e commentati dal vivo con alcuni protagonisti dei video e ospiti in studio. Vorremmo tentare di stare stretti sull'attualità. Commenterò i video mentre vengono trasmessi, a volte in modo serio e a volte 'cazzeggiando', ma sempre cercando di essere comprensibile nel racconto".

Zoro non rinnega le sue origini professionali (vi ricordate i suoi mitici editoriali sul Grande Fratello?), rendendoci ancor più fieri di lui:

"Nasco in rete, dopo aver lavorato per anni in uno dei portati del web come responsabile dei prodotti editoriali. Gestivo un blog personale in cui ho cominciato a scrivere delle mie cose, a sperimentare video (prima di youtube), radio on line. Lo facevo per divertirmi, poi le cose che realizzavo sono cominciate a piacere anche ad altri. Il web lo usano tutti, ma è una questione di credibilità. Mario Monti che scrive 'wow' non è attendibile soprattutto se apre un account twitter a un mese dalla campagna elettorale".

Gazebo, quindi si propone come show variegato, vista l'alternanza di video inchieste, musica dal vivo, ospiti, satira a fumetti e non. Ad affiancare Zoro un'interessante compagnia di giro: Marco Dambrosio, in arte Makkox (talentuoso disegnatore e vignettista satirico, che ha creato anche il logo), il giornalista dell'Espresso Marco Damilano, esperto di politica e costume, Andrea Salerno (direttore editoriale della Fandango che produce Gazebo come Parla con me), Antonio Sofi (esperto di comunicazione E autore di Agorà) e il musicista Roberto Angelini, attualmente impegnato nel tour di Niccolò Fabi.

Nella prima puntata di stasera Gazebo racconterà la lunga campagna elettorale ed i suoi protagonisti, da Bersani a Berlusconi da Monti a Grillo. Zoro li ha seguiti in questi mesi in giro per l'Italia con la sua telecamera (ha più di 100 ore di girato), fino ai giorni del dopo voto.

  • shares
  • Mail