Domani Pavarotti, la voce degli angeli. Su RaiDue il film-documentario sul grande tenore

Saranno Luca Cordero di Montezemolo, Luciano Ligabue, Gianni Morandi, Raina Kabaivanska, Milly Carlucci e la sorella Gabriella a raccontare la vita di Luciano Pavarotti domani sera, 1 gennaio 2010, alle 21, su Raidue. Pavarotti, la voce degli angeli è un film documentario scritto da Giancarlo Governi con Leoncarlo Settimelli per la regia di Silvio Governi,


Saranno Luca Cordero di Montezemolo, Luciano Ligabue, Gianni Morandi, Raina Kabaivanska, Milly Carlucci e la sorella Gabriella a raccontare la vita di Luciano Pavarotti domani sera, 1 gennaio 2010, alle 21, su Raidue. Pavarotti, la voce degli angeli è un film documentario scritto da Giancarlo Governi con Leoncarlo Settimelli per la regia di Silvio Governi, fortemente voluto dal Direttore di Raidue Massimo Liofredi per continuare a sperimentare, sulla scia del fortunato programma Due, nuovi linguaggi per raccontare i protagonisti della vita musicale italiana. Dice infatti Liofredi:

Sono davvero felice di fare gli auguri per l’Anno Nuovo al pubblico di Raidue con la “Serata Pavarotti”. E’ un programma nuovo per la tv, che attraverso la contaminazione di generi musicali e l’uso della docu – fiction si propone di far conoscere Pavarotti al grande pubblico e di ricordarlo al pubblico degli appassionati nella serata di Capodanno.

Le scene del film – documentario ricostruiscono la vita del giovane Luciano Pavarotti e il suo rapporto con il padre Fernando, anche lui tenore, e con la madre che insistette affinché il figlio continuasse gli studi di canto invece di proseguire la carriera di insegnante di educazione fisica, l’incontro con Beniamino Gigli e quello con Nicoletta Mantovani, divenuta poi sua moglie, che per la prima volta ha aperto la casa disegnata dallo stesso Pavarotti alle telecamere di Raidue. Ha continuato Liofredi in proposito:

Sono grato alla Mantovani per la disponibilità e la sensibilità manifestata nell’occasione: grazie a lei e agli amici della briscola di Modena abbiamo potuto raccontare le tappe della vita del Maestro dall’infanzia nella bottega del papà all’ultimo concerto a Torino nel 2006. E’ un bel racconto che commuoverà molti ed esalterà il pubblico della Rete.

Ha dichiarato invece la Mantovani al termine dell’incontro con Liofredi:

Ringrazio Raidue e tutta la Rai perché si sono ricordati di Luciano in questa circostanza. Ha amato l’Italia, l’italianità e tutti gli italiani con passione e affetto sinceri: sono certa che il nuovo anno sarà ricco di soddisfazioni per tutti all’insegna delle note di Luciano