Storie Italiane: la morbosità non c’è, la trappola dell’emotività, però, è sempre presente

La prima puntata della nuova edizione di Storie Italiane e la recensione.

Storie Italiane ritorna in onda con una puntata molto concentrata sull’attualità, con una serie di esclusive e con Eleonora Daniele che, in apertura di programma, ha voluto riprendere il filo, dopo un’edizione chiusasi anzitempo, di pochissimi giorni, a causa del lieto evento, ringraziando i telespettatori che l’hanno supportata, non solo durante il periodo della gravidanza, ma anche durante la fase più acuta dell’emergenza sanitaria tuttora in atto nel nostro paese.

Rispetto ad altri momenti simili, visti specialmente su Rai 1, quella di oggi è stata una parentesi autoreferenziale giustificata e non dovuta ad egocentrismi.

In Storie Italiane, c’è molta cronaca, soprattutto nera. Nello sfogo, anche comprensibile, di Catherine Spaak, una delle ospiti di questa prima puntata, si è avvertita una certa insofferenza, che, si spera, coinvolga sempre la maggior parte della platea televisiva, riguardo tutto ciò che possa comportare una spettacolarizzazione della cronaca nera in tv (anche se, forse, il fastidio della Spaak è derivato da altro…).

Il punto fornitoci da Catherine Spaak, però, è interessante, anche perché sempre attuale. In Storie Italiane, tutta questa morbosità non c’è. Il programma di Eleonora Daniele, sempre in un discorso circoscritto alla puntata odierna, forse, ha sventuratamente pagato lo scotto di ciò che vediamo abitualmente, da tanti anni, in altri lidi televisivi ma nel caso di Storie Italiane, ad esempio, non si può nemmeno parlare della presenza di quei dibattiti televisivi costruiti “con più calcoli che a Fiuggi”, dove vengono invitati ospiti “ad orologeria” e il padrone di casa non deve fare altro che attendere che l’ordigno si inneschi.

La morbosità non c’è, però, si avverte, comunque, la presenza di alcune di quelle astuzie che, innegabilmente, migliorano la narrazione, sempre per quanto concerne la resa televisiva.

Nulla da dire sull’intervista in esclusiva a Wilma Goich, emotivamente molto intensa per non scrivere un pugno nello stomaco, preannunciata, però, dallo stesso teaser andato in onda più volte, che avrebbe avuto anche maggior senso in caso di neri pubblicitari che, però, in Storie Italiane, non sono presenti. Un crawl non invasivo, ad esempio, può rappresentare un’alternativa.

La conduzione di Eleonora Daniele migliora quando la conduttrice non cade nella tagliola dell’emotività che, comunque, e lo si può intuire facilmente, si può definire una naturale e umana sensibilità, segnata anche da profonde esperienze personali, che la portano ad immedesimarsi nelle vicende dei suoi ospiti.

Ciò al quale auspichiamo non è una conduzione robotica e priva di animo, ovvio, ma solo una placida via di mezzo.

Da questo punto di vista, ad esempio, è stato intelligente il modo in cui la conduttrice ha gestito la piccola e summenzionata “ribellione” in studio della sua ospite. Avrebbe potuto cavalcarla furbescamente, così non è stato. In questo caso, la Daniele è andata incontro alla sua ospite, rimediando anche ad un presunto errore che ha portato la Spaak ad essere inserita in un dibattito a lei non affine. In altri programmi, forse sarebbe accaduto qualcos’altro…

Storie Italiane, quindi, non cade nella morbosità, come già scritto, ma l’accortezza di non caderci rimane un requisito imprescindibile perché la trappola dell’eccessiva emotività è sempre presente e ben visibile.

  • 09:55

    Inizio trasmissione. Eleonora Daniele apre la puntata di oggi, annunciando l’argomento principale: la maternità. L’ospite della prima puntata sarà Wilma Goich che parlerà della scomparsa della figlia Susanna.

  • 10:00

    Dopo il Tg1, Eleonora Daniele ricorda il periodo in cui ha condotto Storie Italiane, durante la gravidanza e durante l’emergenza sanitaria, tramite un filmato. La conduttrice ringrazia i telespettatori.

  • 10:05

    Parlando di maternità, l’argomento del giorno, il blocco si apre con un filmato riguardante Viviana e Gioele. Oggi parlerà la madre di Viviana. Con un collegamento da Caronia, viene ricostruita la vicenda.

  • 10:10

    Gli altri ospiti in studio sono Catherine Spaak, Don Antonio Coluccia, l’avv. Antonio Cozza e Roberta Bruzzone. In un filmato, va in onda la prima parte dell’intervista alla madre di Viviana riguardante i mancati soccorsi alla figlia.

  • 10:15

    Roberta Bruzzone: “In questa storia, è andato storto tutto quello che poteva andare storto”. Va in onda la seconda parte dell’intervista. La madre di Viviana: “C’è rabbia perché non hanno fatto nulla”. In studio, c’è anche Maria Rita Parsi.

  • 10:20

    Piccola polemica di Catherine Spaak: “Mi dissocio dall’accanimento nel dare queste notizie, i particolari. Io sono venuta qui per un altro motivo”. Eleonora Daniele sceglie di non ribattere: “Sono condivisibili, le parole di Catherine”. Si apre un dibattito tra Catherine Spaak e gli altri ospiti. Bruzzone: “Di queste vicende, bisogna parlare”.

  • 10:25

    Eleonora Daniele ripristina l’attenzione sulla madre di Viviana. Poco dopo, la conduttrice ritorna sulle parole della Spaak: “E’ vero, a volte si esagera. Ma questo è un dibattito importante”. Parsi: “La gente è interessata a ciò che è oscuro”. Spaak: “Non sono sicura sul fatto che il pubblico voglia questo”.

  • 10:30

    Avv. Antonio Cozza: “Sono state usate parole gravi nei riguardi di Viviana”. Roberta Bruzzone: “C’è la possibilità, in questa storia, che la medicina legale non possa dare tutte le risposte”.

  • 10:35

    Il blocco dedicato a Viviana e Gioele termina qui. Catherine Spaak promuove il suo ultimo film, La Vacanza. Spaak: “Sono venuta qui per dire che se siamo malati, non dobbiamo vergognarci. Sono ancora qui e ho ancora la mia grinta, come avete visto. Sono venuta qui per sorridere”.

  • 10:40

    Catherine Spaak ha avuto un’emorragia cerebrale e ha sofferto anche di crisi epilettiche. Spaak: “Non ricordo nulla di questa crisi ed è bellissimo”.

  • 10:45

    A Verona, due mamme chiedono giustizia per i loro figli deceduti a causa di un batterio killer in un reparto neonatale. Va in onda il filmato. Alcuni bambini sono morti, altri bambini hanno subito danni cerebrali.

  • 10:50

    In studio, c’è l’avv. Mario Falconi. Ascoltiamo la testimonianza di una delle mamme colpite dalla tragedia: “Mi batterò affinché non succeda più”. Bruzzone: “Questa storia mi ha impressionato. E’ una storia inconcepibile in un paese civile”.

  • 10:55

    Va in onda un filmato con la replica del prof. Massimo Franchi. La prima parte termina qui. In collegamento c’è anche Giovanni Terzi.

  • 11:00

    Giovanni Terzi: “La prima cosa che serve è sapere che la struttura sanitaria è al fianco di queste madri per cercare la verità”.

  • 11:05

    E’ attesa la risposta in tempo reale del direttore generale dell’ospedale di Verona.

  • 11:10

    Il prossimo blocco è dedicato alla vicenda del piccolo Evan. La nonna Elisa è in collegamento ma fa fatica a rilasciare dichiarazioni.

  • 11:15

    La vicenda, com’è noto, è molto pesante. I familiari del piccolo Evan riescono a rilasciare dichiarazioni. Don Antonio Coluccia: “I bambini non si toccano”.

  • 11:20

    In un filmato, scopriamo il contenuto dell’esposto del padre del piccolo Evan.

  • 11:25

    Eleonora Daniele: “Perché non esistono protocolli che, in casi come questi, intervengano subito e proteggano il bambino? Non capisco, non è possibile…”. Giovanni Terzi: “Cosa doveva subire di più, questo povero bambino?”.

  • 11:30

    I familiari di Evan in collegamento: “Abbiamo combattuto 6 mesi contro un muro di gomma. Punto il dito contro tutti”.

  • 11:35

    Il prossimo argomento è il caso Samira che verrà approfondito nella puntata di domani. Eleonora Daniele annuncia una lettera anonima.

  • 11:40

    Arriva il momento dell’intervista a Wilma Goich che, molto provata, ricorda la figlia Susanna: “E’ dura, è molto dura”. Va in onda un filmato.

  • 11:45

    Wilma Goich: “Oggi sono 5 mesi esatti che non c’è più. E’ troppo poco tempo. C’è un vuoto pazzesco… Edoardo soffre come me. Ci siamo tutti riavvicinati ma non è sufficiente. E’ successo tutto velocemente”.

  • 11:50

    Va in onda un altro filmato sulle note di Fai rumore di Diodato. Wilma Goich: “Io a volte mi chiedo, come si fa… Ma io devo lottare, devo mettermi in gioco”.

  • 11:55

    Wilma Goich: “Vorrei vedere mia figlia e non poter più piangere o perlomeno piangere di gioia”. Eleonora Daniele si commuove.

  • 12:00

    In collegamento, c’è Roberto Alessi. Wilma Goich: “Mia figlia con un aggettivo? Unica. Vi prometto che la prossima volta non piango…”. A fine puntata, arriva la replica del direttore generale dell’ospedale di Verona. Wilma Goich farà parte del cast fisso di Storie Italiane. La prima puntata di Storie Italiane termina qui.

Storie Italiane è un talk show condotto da Eleonora Daniele, in onda su Rai 1, da lunedì a venerdì, a partire dalle ore 9:55.

Storie Italiane: le anticipazioni della prima puntata

Oggi, lunedì 7 settembre 2020, avrà inizio la decima edizione di Storie Italiane, l’ottava condotta da Eleonora Daniele.

Storie Italiane, da oggi, quindi, tornerà a dare spazio alle inchieste riguardanti temi sociali come l’emergenza abitativa, i mancati diritti verso il mondo dei disabili e le violazioni sulla tutela dell’infanzia.

Eleonora Daniele continuerà il racconto del paese anche attraverso testimonianze dirette, che cercheranno di mettere luce sui grandi temi di attualità quotidiana.

Il programma sarà diviso in due parti: la prima parte sarà legata alla stretta informazione mentre la seconda parte riguarderà approfondimento di tematiche socioeconomiche.

Altri argomenti che verranno trattati saranno i diritti delle donne, la lotta alla violenza di genere e la scuola.

Non mancheranno anche interviste a personaggi di rilievo e di prestigio.

Storie Italiane: dove vederlo

La prima puntata di Storie Italiane andrà in onda questa mattina, a partire dalle ore 9:55, su Rai 1.

La puntata sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Il giorno dopo, la puntata sarà visibile per intero sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv/Replay.

Storie Italiane: Second Screen

Storie Italiane è presente sul web con una sezione a parte sul sito di Rai Play.

Il programma condotto da Eleonora Daniele si può trovare anche su Facebook con la pagina ufficiale di Mattina Rai 1.

Storie Italiane si può trovare anche su Twitter con l’account ufficiale del programma. L’hashtag ufficiale con il quale è possibile commentare la puntata è #storieitaliane.

Il programma è presente anche su Instagram con il profilo ufficiale.

Per quanto riguarda il liveblogging, invece, l’appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 9:55.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su storie italiane

Tutto su storie italiane →