Agorà, Costamagna buona alla prima…ma era una prima?

L’esordio di Luisella Costamagna alla conduzione e la sensazione di una première che non ha nulla di una première.

Agorà ha ricominciato a porre l’accento del mattino su Rai 3. A Luisella Costamagna il compito di rompere il ghiaccio dopo anni in compagnia di Serena Bortone alla conduzione. La sua entrata è energica, non ha fronzoli e non gira intorno alla retorica da prima puntata ma va dritta sui punti nevralgici della cronaca delle ultime ore.

Una scelta apparentemente azzeccata. Perché apparentemente? Basta rendersi conto che si tratta pur di un esordio, ci può stare l’entrata diretta sui fatti, ma almeno una parentesi da aprire menzionando chi è stata precedentemente la padrona di casa per tre edizioni la si poteva fare. Povera Bortone. Al di là di questo neo, abbiamo scritto “energica”. Sì, Luisella Costamagna ha dimostrato che non c’è emozione che tenga, veloce come un treno ha saputo gestire a suo agio due ore intere di diretta senza mai fermarsi, segnale che la caparbietà dopo qualche anno di stop alla conduzione è rimasta un tratto distintivo.

L’interazione con i suoi ospiti è lucida, a tratti tagliente nel pieno insegnamento del giornalista d’assalto. Il momento che certamente resta del suo approdo ad Agorà arriva solo dopo 16 minuti dall’apertura: il siparietto con il deputato della Lega Claudio Durigon bacchettato per l’errore dell’accento mancato sulla lavagna (che abbiamo avuto modo di raccontarvi in diretta) diventa esilarante. Quasi un giocoso segno del destino se pensiamo che ad essere il pezzo grosso del suo primo appuntamento è la presenza del ministro dell’istruzione Azzolina.

Un’intervista lunga, serafica e chiara. Domande semplici e risposte altrettanto nette perché ricordiamo un particolare da non sottovalutare: Agorà va in onda alle 8 del mattino, orario in cui chi si trova davanti allo schermo ha bisogno di un linguaggio comprensibile sino ai saluti finali. Non è mai semplice.

Non è una novità, ma un plauso va anche stavolta a Marco Carrara, fermo e pronto sulla sua postazione. Districato tra un moviolone ed un allaccio agli argomenti di cui si dibatte, i suoi interventi sul pezzo fanno da collante come l’occhiello di un bell’articolo di giornale: lo segui, lo leggi, ti incuriosisci e sfogli le pagine dopo.

Giunti al termine della trasmissione, la sensazione lasciata è stata quella di un leggero smarrimento,  poter guardare una première che in realtà non ha avuto nulla del mood da première, bensì da decima, quarantesima puntata. La causa o il merito (dipende dai punti di vista) è proprio Luisella Costamagna che ha saputo trattare la trasmissione come se ne conoscesse la sua struttura da tempo. E allora buona la prima, ma siamo proprio sicuri che sia stata una prima?

Agorà, prima puntata del 7 settembre 2020

Segui la prima puntata di Agorà su TvBlog!

Agorà, nuova edizione con Luisella Costamagna: prima puntata del 7 settembre 2020

Agorà riparte con l’undicesima edizione e volta pagina con una nuova conduttrice al comando. Dopo Andrea Vianello, Gerardo Greco e Serena Bortone, da oggi lunedì 7 settembre sarà Luisella Costamagna a raccontare l’Italia giorno per giorno. I fatti della politica, la cronaca più attuale, le esigenze del territorio e un pizzico di costume saranno, come sempre, il sale del programma.

Analisti, esperti, giornalisti e politici si alterneranno come sempre in studio e in collegamento per spiegare che via sta prendendo il nostro paese. Come sempre l’angolo del moviolone, guidato da Marco Carrara dalla postazione social e breaking news, si insinuerà nel dibattito in studio per proporre spunti ai temi che si tratteranno durante le dirette.

Agorà: dove vederlo

Agorà va in onda dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 10 su Rai3 anche in HD al canale 503 del digitale terrestre. Su Rai Play selezionando le dirette sull’app cliccando Rai 3 .

TvBlog seguirà il primo appuntamento della nuova stagione a partire dalle ore 7:55.

Agorà: Second Screen

Qualora voleste commentare Agorà in tempo reale, potrete interagire con i canali social della trasmissione su FacebookTwitter e Instagram.