La cerimonia degli Emmy Awards 2020 sarà virtuale: collegamenti online con i vincitori

Con una lettera inviata agli attori ed attrici nominati, i produttori degli Emmy Awards 2020 hanno annunciato che la cerimonia di premiazione avverrà virtualmente, non su un palcoscenico ma con collegamenti dalle case di vincitori

Niente red carpet, niente pre-show o momenti iconici sul palco: quest'anno gli Emmy Awards saranno virtuali. Il che vuol dire che la cerimonia di consegna degli ambiti premi per chi lavora nel mondo delle serie tv non avverrà con una cerimonia dal vivo, ma con collegamenti streaming dai più disparati luoghi degli Stati Uniti e non.

Quella che sembrava l'ipotesi più plausibile in mesi in cui la pandemia continua a richiedere il massimo delle precauzioni è diventata realtà nelle ore scorse, tramite una lettera che Variety ha pubblicato in esclusiva e che Jimmy Kimmel, conduttore e tra i produttori della serata (prevista per il 20 settembre 2020 sulla Abc), ha inviato agli attori ed attrici nominati nelle categorie maggiori.

"Abbiamo tutte le intenzioni non solo di assicurarci che [la serata] non sia compromessa da questo assurdo tempo che stiamo vivendo, ma anche che siamo gli Emmy più memorabili di sempre e che possiate passare una splendida serata", si legge nella missiva". "Come potete immaginare, non vi stiamo chiedendo di venire al Microsoft Theatre di Los Angeles. Quest'anno, sarà ancora la serata più importante dell'industria televisiva... ma verremo noi da voi!".

Lo sforzo sarà non da poco: l'assenza di un palcoscenico e di un pubblico davanti ad esso potrebbe complicare l'effettiva riuscita della serata, che però -si legge nella lettera- vuole continuare a garantire il massimo dello spettacolo possibile:

"Stiamo assemblando un gruppo di tecnici esperti, produttori ed autori che lavoreranno a fianco di Jimmy Kimmel, ma anche al vostro e del vostro team, per assicurarci di potervi riprendere (insieme ai vostri cari o a chiunque scegliate) nelle vostre case, o nelle location che sceglierete. Vi renderemo favolosi -stiamo esplorando le tecnologie più avanzate per usare delle buone telecamere ed una buona illuminazione, non vediamo l'ora di lavorare con voi per realizzare il vostro momento 'sullo schermo'".

La lettera tralascia alcuni dettagli, come ad esempio se la serata andrà in onda in diretta o se sarà registrata, o se gli interventi dei vincitori saranno registrati in precedente. Quello che, per ora, viene chiesto ai nominati è di collaborare per trascorrere una cerimonia che li metta a loro agio. Proprio per questo, si legge, il "tema informale" della serata sarà "Vieni vestito come sei, ma fai uno sforzo!": "Se vuoi vestirti in modo formale, lo apprezzeremo, ma se sei nel Regno Unito e saranno le tre del mattino potrai stare in pigiama ed a letto!".

Sarà un'edizione sicuramente differente dalle altre. La speranza è che autori e produttori trovino in quello che -non lo si può negare- rappresenta un disagio per la realizzazione di uno show un'opportunità per realizzare qualcosa che possa davvero far trascorrere al pubblico una serata divertente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail