Techetechetè, il passato al quadrato per un domani positivo

Torna in onda, per tutta l'estate 2020, il programma che propone montaggi di filmati tratti dalle Teche Rai: anticipazioni, liveblogging e recensione

Se la regola matematica dei segni valesse per il tempo, avremmo capito da tempo l'arcano che si cela dietro al successo di Techetechetè. Se il meno che moltiplica il meno dà come risultato il più, chi ci impedisce di pensare che il passato al quadrato non sia la chiave per viaggare nel futuro? Trascorrono gli anni e il miracolo si ripete: Techetechetè rimane il programma più contemporaneo dell'offerta estiva di Rai 1.

Il pot-pourri di video amarcord quasi annulla le barriere temporali e ci ricorda che l'arte, quella vera, non conosce bene il ritmo delle lancette dell'orologio. Qualcuno a buon ragione potrà pensare che ci sia qualche programma del daytime ad invecchiare per lui, come il ritratto in soffitta di Dorian Gray, ma Techetecheté non molla il colpo da sé, riuscendo nell'intento di essere sempre uguale, diverso e fresco ogni anno. Un format vincente, tutto scrittura (che in questo appuntamento risponde al nome di Salvo Guercio) e montaggio, che racconta l'oggi e il domani dell'intrattenimento e del costume senza trucchi, inganni o stratagemmi. Solo con la tv stessa, ancora viva e vegeta, che tante meraviglie può ancora regalare, anche a chi già l'ha vissuta. E forse l'ha dimenticata.

La nuova stagione di Techetechetè si è aperta con un omaggio alle icone di trasgressione dello spettacolo televisivo italiano. Da Mina a Cristiano Malgioglio, da Renato Zero alle gemelle Kessler, il "Sexy Jukebox" ha trasmesso le note di coloro che hanno cercato di infrangere regole e tradizioni, trainati dalla carica deflagrante di un erotismo mai volgare. Tra storiche esibizioni e chicche d'archivio, Techetechetè ha rinnovato il patto di fiducia col pubblico, alternando sorprese e numeri che appartengono all'immaginario collettivo dei telespettatori.

L'unico appunto è di natura grafica. L'hashtag della trasmissione, sempre più lungo e stretto, a volte compromette la totale immersione nel filmato trasmesso. Perché non mantenerlo, sempre in basso a sinistra, ma ad una dimensione inferiore? Sia mai ci dovesse sfuggire qualche lustrino di Raffaella Carrà.

  • 20.40

    Anteprima della puntata, "Sexy Parade": Mina, Marcella Bella, Viola Valentino, Il Genio. Come provocare in un viaggio tra i decenni.

  • 20.45

    Caliente caliente di Raffaella Carrà lascia il posto ad un mashup tra Toxic e Diavolo in me di Heather Parisi. E poi Liù degli Alunni del Sole.

  • 20.50

    Patty Pravo "assassina" con Pensiero Stupendo. Un videomix di alcune delle sue esibizioni tv più celebri, in un'epoca a cavallo tra colore e bianco e nero.

  • 20.55

    Ellen Kessler e il suo Uomo della SIP, che "me l'ha messo dappertutto" lascia la linea a Claudia Mori, al dottore e a quella telefonata che ha fatto sognare milioni di italiani. Il logo del programma piuttosto invadente, stretto e lungo.

  • 21.00

    Cristiano Malgioglio, Sabrina Ferilli e Gianna Nannini, Renzo Arbore. Che tris di esibizioni, fa quasi "filù, filù, filà"!

  • 21.05

    Dal Kobra di Rettore alle storiche palpate di Pippo sul palco dell'Ariston. Ti stringerò di Nada e la Sorelle Bandiera che ci chiedono di farci più in là. E se noi volessimo rimanere qui?

  • 21.10

    "È un cocktail d'amore con te, un cocktail d'amore con chi mi può dare l'amore, può farmi soffrire e farmi morire, morire se vuole"

  • 21.20

    Renato Zero con Sesso o Esse, Loredana Bertè in Sei Bellissima. E poi Anna Falchi, con uno spogliarello alla Nove settimane e mezzo. La temperatura è altissima.

  • 21.25

    Ornella Vanoni e Sydne Rome chiudono la prima puntata della stagione. E noi ne vorremmo "di più, di più", come canta la showgirl americana...

Le temperature si alzano, il sole tarda a tramontare e nell'access prime time di Rai 1 torna Techetechetè. Appuntamento fisso dell'estate televisiva di Rai 1 dal 2012, Techetechetè ha il compito di accompagnare per mano il pubblico della rete alla programmazione di prima serata, rispolverando il passato glorioso dell'intrattenimento Rai e proponendolo sotto forma di blob e gallerie di video. Tutti i giorni, da giovedì 2 luglio fino a domenica 13 settembre, alle ore 20.35, le Teche si aprono ai telespettatori, pronti a rivivere - o vivere per la prima volta - il piccolo schermo che fu.

Tvblog seguirà in liveblogging la prima puntata della nuova stagione di Techetechetè, al termine della quale sarà pubblicata la consueta recensione.

Techetechetè, le anticipazioni di giovedì 2 luglio


L'edizione 2020 di Techetechetè prevede una suddivisione giornaliera dei temi delle puntate. Ogni giorno della settimana, infatti, sarà dedicato ad un argomento specifico. Il lunedì verranno proposte scene tratte dagli sceneggiati, antesignani delle attuali fiction; il martedì spazio alle storie di Sanremo, che anticipano i viaggi per l'Italia, tra cantanti e comici, del mercoledì.

E il giovedì? Verranno omaggiati i "Numeri Uno", con puntate dedicate ai grandi dello spettacolo, del presente e del passato. Venerdì ancora musica con "Jukebox" e i grandi successi della nostra musica, mentre il sabato sera si accenderà con i grandi varietà che in questo giorno prendevano vita. La settimana si chiuderà con alcune puntate per argomento (il telefono, l'automobile, le mamme, ecc...), fil rouge di una passata edizione del programma.

La prima puntata di Techetechetè 2020, tuttavia, non seguirà l'ordine giornaliero. Secondo quanto rivelato dall'account Twitter della trasmissione, il 2 luglio 2020 andrà in onda la puntata "Sexy Parade", realizzata da Salvo Guercio, sugli artisti più provocanti del panorama musicale italiano. Si invertono, perciò, Jukebox e Numeri Uno: sarà la puntata di venerdì 3 luglio a rendere omaggio a tre stelle del piccolo schermo: Ave Ninchi, Bice Valori e Cinzia Leone.


  • shares
  • Mail