Eurovision Song Contest 2021, la finale il 22 maggio a Rotterdam

Dopo lo stop causa Coronavirus, l‘Eurovision Song Contest ha una gran voglia di tornare e annuncia ufficialmente le date delle fasi finali della 65/66esima edizione che si terrà a Rotterdam: la prima semifinale si terrà il martedì 18 maggio 2021, la seconda giovedì 20 maggio 2021 e la finalissima, che vede l’Italia partecipare d’ufficio, sabato 22 maggio 2021.

Un doppio sforzo, quindi, per le tv olandesi che hanno avuto l’onore e l’onere dell’organizzazione dell’edizione 2020 in virtù della vittoria di Duncan Laurence con Arcade. La pandemia di COVID-19 ha giustamente suggerito di cancellare quella che sarebbe dovuta essere la 65esima edizione e di dare appuntamento direttamente al prossimo anno, creando senza dubbio un precedente. I Paesi iscritti a ESC2020, infatti, sono liberi di decidere se partecipare alla prossima edizione con la canzone scelta per quest’anno o di gareggiare con un nuovo pezzo: San Marino, ad esempio, ha già scelto di confermare Senhit , così come il Belgio non rinuncia agli Hooverphonic: non abbiamo invece notizia di una conferma dei Russi, e ci dispiacerebbe non tornassero con i Little Big. Non si sa ancora cosa deciderà la Rai e molto, immaginiamo, dipenderà anche da quando si svolgerà Sanremo 2021. Intanto Diodato, vincitore di Sanremo 202o, e tra i favoriti di questa edizione cancellata, ha potuto comunque incantare il pubblico dell’ESC con la sua esibizione mozzafiato con Fai Rumore all’Arena di Verona durante l’evento speciale Eurovision: Europe Shine a Light. 

L’Eurovision Song Contest 2021 si svolgerà nell’arena Ahoy di Rotterdam, già scelta per l’edizione 2020 e peraltro trasformata in un ospedale per i malati di Covid nei momenti più acuti della pandemia. Tra gli elementi confermati per ESC2021 anche la scenografia del palco, che era praticamente pronta: per il resto – inclusa capienza dell’arena, modalità di partecipazione, accreditamento stampa – dipernderà dalla situazione del prossimo anno, come ha dichiarato il produttore esecutivo Sietse Bakker.

Chi avesse i biglietti per le finali 2020 può chiederne il rimborso, tanto più che ora sono note le date per il prossimo anno: chi vorrà, invece, potrà tenerseli e volare a Rotterdam nel 2021. Lo speriamo. Sarebbe il segno che è tutto finito…