• Tv

L’Italia Che Fa, l’impegno civile e la chance di rilancio di Veronica Maya

Anticipazioni, diretta e recensione del nuovo programma del pomeriggio di Rai 2

  • 16.12

    Volare, oh oh. Veronica Maya presenta per sommi capi il programma. “Studio Green”, l’assenza del pubblico viene rimpiazzata con la presenza della regia in studio. Si volerà per l’Italia a raccontare le storie di chi fa: Cagliari, Modena, Milano e Padova.

  • 16.16

    Parquet, piante finte, studio celeste. L’atmosfera in studio è alla Vieni da me. La prima storia è quella di Ugo Bressanello, imprenditore e mente della Fondazione Domus De Luna di Cagliari, che sostiene donne e ragazzi in difficoltà. Presente anche Katia, aiutata proprio dalla Fondazione.

  • 16.23

    A commentare le storie in studio, insieme a Veronica Maya, anche la giornalista Elisabetta Soglio. Da Cagliari ci si sposta a Modena da Silvia, della Famiglia Welchome. Che cos’è prevede progetto di accoglienza? Lo scopo è affidare alle famiglie di minori stranieri non accompagnati e minori richiedenti asilo.

  • 16.28

    Veronica presenta poi Luca, gestore dello sportello di servizio della trasmissione, che metterà in connessione gli spettatori con le storie raccontate. Un ponte per la società che fa, tra spettatore e comunità. La mail è nelle anticipazioni della puntata.

  • 16.30

    Si rivola a Cagliari, con cui il programma si connetterà anche nelle prossime puntate per raccontare le attività della Fondazione Domus De Luna.

  • 16.35

    Si rimane poi a Milano (la produzione è milanese) per conoscere un progetto nobile che si svolge nel carcere minorile Beccaria. È il Teatro Puntozero, aperto al pubblico pagante, dove recitano minori detenuti. Un nuovo modo, alternativo, di concepire la pena. Realmente rieducativa.

  • 16.40

    Ospite della puntata Paolo Kessisoglu, connesso ad una delle storie della puntata, quella di Domus De Luna. L’attore e conduttore è amico intimo del fondatore e si è spesso prestato a partecipare ad alcune iniziative dell’associazione.

  • 16.45

    Dopo l’intervento Carlo Borgomeo, Presidente dell’Impresa Sociale Con i Bambini, si torna a discutere del progetto Domus De Luna. Se ne tornerà a parlare nelle prossime puntate.

  • 16.55

    L’ultima storia è ambientata a Padova. Protagonista del fare è Mariangela di Veneto Progetti Donna, centro che offre sostegno a donne vittime di violenza. Poco tempo è rimasto, una piccola finestra sull’argomento è stata aperta. Ci si torna domani. La puntata si chiude con la richiesta di Veronica Maya di video-selfie da parte degli spettatori. Mani che volano, perché “di ali non ce n’è mai abbastanza”.

In barba ai luoghi comuni che ci descrivono spesso come pigri e sfaticati, gli italiani danno prova spesso di essere un popolo di santi, poeti, navigatori. E volontari. Moltissime le associazioni e le organizzazioni che si occupano sul territorio nazionale di sostenere le persone in difficoltà fisica, psicologica ed economica. L’Italia che fa, la nuova trasmissione del pomeriggio di Rai 2, si propone di farle conoscere al pubblico a casa.

Una vetrina solidale, una galleria di no-profit che apre ai telespettatori curiosi e bisognosi per mezzo di una casella mail dedicata, in pieno spirito di servizio pubblico. Un programma da Fase 3 dell’emergenza Coronavirus, che mantiene centrale il dramma sociale della recente emergenza sanitaria, muovendosi però lungo due coordinate temporali: quella del passato, perché le organizzazioni protagoniste sono attive sin da prima dello scoppio della pandemia; quella del futuro, perché vengono proposti rimedi ed espedienti per risolvere problemi dell’oggi.

A dipanare la matassa del racconto Veronica Maya, che torna a presentare un programma Rai in solitaria a distanza di alcune stagioni. Dopo aver vestito i panni dell’opinionista a Live – Non è la d’Urso, la conduttrice si riappropria del ruolo che la qualifica, dimostrando di sapersi ancora muovere in souplesse. Gioviale e sorridente, Veronica Maya entra in punta di piedi nelle case dei volontari e nelle associazioni, lasciandosi andare solo ogni tanto a qualche espressione più pittoresca (“ecco il faccione” dell’imprenditore sardo che spunta nel collegamento, “io sono terrona” di dursiana memoria). Cavalca bene quindi la Chance – parafrasando il titolo di una sua trasmissione non particolarmente fortunata – di ritorno di fronte alle telecamere, con un progetto cortese e prudente. E che presenta una soluzione stilistica da segnalare: l’assenza del pubblico in sala viene colmata dalla presenza in studio della regia, un vezzo per tutti gli appassionati del tubo catodico. L’Italia che fa farà anche da rampa di (ri)lancio di carriera della showgirl campana?

Una nuova trasmissione si affaccia nella programmazione diurna di Rai 2. È L’Italia che fache segna il ritorno alla conduzione di Veronica Maya, in onda dal lunedì al venerdì, alle 16.10. Il programma nasce con l’intento di presentare ai telespettatori storie e progetti di impegno civile, sostenuti da organizzazioni ed enti che sin da prima dell’emergenza COVID-19 hanno dedicato forza ed energia al bene comune. Il primo appuntamento con L’Italia che fa è per oggi, 1° giugno 2020, subito dopo la messa in onda di Detto fatto. Tvblog seguirà in diretta la puntata, di cui sarà fornita successivamente la recensione.

Ogni puntata, quattro storie pensate per coinvolgere il pubblico, che fungeranno sia da ponte tra attori e potenziali beneficiari, sia da esempi per tutti coloro che vorranno impegnarsi in prima persona, prendendo parte a progetti di utilità sociale. All’indirizzo email [email protected], infatti, sarà possibile inviare segnalazioni, inviti e proposte.

L’Italia che fa, anticipazioni della prima puntata del 1° giugno 2020

Tra gli ospiti che interverranno durante la prima puntata, l’attore e conduttore Paolo Kessisoglu ed Elisabetta Soglio, responsabile del settimanale del Corriere della Sera “Buone Notizie”, ospita fissa per tutta la settimana. Insieme a loro, Veronica Maya presenterà il progetto EXMÈ, che nel quartiere Santa Teresa di Pirri di Cagliari ha contribuito alla trasformazione dell’area dell’Ex Mercato Civico in un polo ricreativo per giovani e un punto di riferimento per le famiglie in difficoltà.

L’Italia che fa, il programma

L’Italia che fa è un format branded content ideato, scritto, realizzato e prodotto da Libero Produzioni Televisive in collaborazione con Rai Pubblicità. L’Italia che fa è un programma di Marco Falorni e Andrea Frassoni. La regia è affidata a Giovanni Caccamo, mentre la direzione della fotografia a Giorgio Gorgatti. La scenografia è di Barbara Fizzotti.

I Video di TvBlog