MasterChef alla prova del Covid: in Australia si testa il distanziamento anche ai fornelli

MasterChef Australia è la prima versione del format internazionale realizzata in tempo di Covid: distanziamento sociale l'ingrediente fondamentale.

La 12esima edizione di MasterChef Australia ha debuttato in tv lo scorso 17 aprile sul Network Ten, di proprietà di ViacomCBS, con puntate registrate prima dei restringimenti anti-Covid decisi dal Governo. Ormai in corsa, la produzione ha dovuto quindi decidere se sospendere l'edizione o cercare soluzioni per continuarla in piena sicurezza.

Di fatto, MasterChef Australia è la prima versione del format alla prova del COVID: la prima puntata realizzata con le nuove regole è andata in onda lunedì 25 maggio e ha mostrato anche alle 'cugine' nelle varie parti del mondo possibili soluzioni per andare in onda in sicurezza.

Per continuare la gara - che vede la partecipazione di ex concorrenti e che per questo ha come sottotitolo Back to Win - MasterChef Australia ha messo a punto un protocollo che ha il distanziamento sociale come principale arma. Concorrenti mai a contatto, maggiore distanza tra i banconi, guanti indossati per la spesa e in caso di eventuale condivisione di utensili - come nella prova a staffetta che ha aperto la puntata - disinfettanti e saponi presenti in più punti del set, lavandini extra, confessionali all'aperto. Per gli assaggi, ciascun giurato ha il proprio piatto e usa sempre posate diverse (cosa che da noi in Italia è prassi dal primo giorno). Ridotto anche il personale in studio.

Endemol Shine Australia, produttrice del talent, non sembra essere particolarmente 'preoccupata' dalle nuove misure:

"Abbiamo sempre seguito gli standard di sicurezza e igiene alimentari più alti standard di sicurezza e igiene alimentare nella realizzazione del programma e ora siamo ancora più attenti a tutto. Abbiamo seguito tutte le raccomandazioni date dal Governo statale e federale e continuiamo a lavorare per implementare nuove misure per il futuro".

 


Intanto negli USA, Fox ha sospeso la realizzazione della prossima stagione di MasterChef, che vede giudici Gordon Ramsay, Joe Bastianich e Aaron Sanchez: le riprese sarebbero d0vute partire proprio in questi giorni ma è stato tutto congelato.  Come racconta Deadline, il capo del dipartimento Reality della Fox, Rob Wade, ha detto di essere al lavoro per far ripartire tutte le produzioni finora sospese.  L'esperienza della versione australiana potrà aiutare i 'cugini' d'oltreoceano. E magari anche noi, anche se l'incidenza della pandemia in Italia e negli USA è davvero molto diversa da quella registrata in Australia. Vedremo.

 

 

 

  • shares
  • Mail