Film e serie tv, il ritorno sul set dopo lo stop per coronavirus si avvicina: protocollo firmato

Ecco le nuove regole che attori e tecnici dovranno rispettare sui set

Il ritorno sul set per film e serie televisive sembra avvicinarsi (l'obiettivo è fine giugno). Infatti, stamattina le associazioni delle imprese dell'audiovisivo, Anica (industrie cinematografiche), Apa (produttori audiovisivi), Ape (produttori esecutivi), Lara (agenti e artisti) ed altre insieme agli organismi sindacali di categoria hanno firmato il protocollo sanitario per la ripresa delle produzioni cinematografiche e audiovisive.

Ecco alcune delle regole contenute nel protocollo, che andrà ora validato da Ministero della Sanità, Cts, Inail e dalle altre istituzioni preposte: gli attori saranno sottoposti a tampone (o comunque "ai test scientifici più affidabili") per escludere la positività a Covid-19, "immediatamente prima dell'inizio delle riprese" e "ripeteranno tali test con cadenza almeno settimanale, anche in assenza di sintomatologia". Useranno le mascherine, come tutto il resto della troupe, quando non saranno in scena (dove dovranno rispettare la distanza di sicurezza, laddove possibile) o al 'trucco e parrucco'. Gli strumenti utilizzati per truccare, pettinare e microfonare gli attori saranno "monouso oppure a uso esclusivo dei singoli componenti del cast oppure igienizzati dopo ogni utilizzo e a fine giornata". Inoltre, "i costumi di scena saranno individuali e non condivisi dai singoli attori/generici, finché non saranno stati igienizzati". E per i frequentatori del set "è fortemente raccomandato l'utilizzo di app per il contacttracing, come ad esempio l'app 'Immuni', quando disponibili".

Il protocollo sanitario, che in larghissima parte riprende le norme di prevenzione comuni a tutti gli ambienti di lavoro, è diviso in due parti: la prima per le regole da seguire negli uffici di produzione e nella preparazione delle attività di produzione; la seconda per le regole da tenere sul set con troupe, attori e comparse.

Tra le indicazioni previste, i guanti monouso, mascherine FFP2/FFP3 e visiere per truccatori, acconciatori, microfonisti, sarte, attrezzisti; strumenti monouso per trucco e parrucco o igienizzati dopo ogni utilizzo e a fine giornata; più postazioni di catering, da sanificare quotidianamente, con piatti e posate monouso e porzioni già pronte; stop ai buffet; controllo quotidiano della temperatura al personale sul set; materiali esterni consegnati in una zona filtro e igienizzati prima dell'uso.

Tra i primi commentare pubblicamente la notizia Alessandro Gassmann su Twitter: "C'è il protocollo per i lavoratori dei set cinematografici. Un abbraccio a tutti noi, pronti a riprendere, in sicurezza e voglia di tornare a produrre emozioni".

  • shares
  • Mail