• Tv

“Silvia Romano neo terrorista”, Tg2 unico telegiornale a non far ascoltare le parole del leghista Pagano

Tg5, Tg1, Tg La7, Tg3, Studio Aperto, Tg4 hanno regolarmente mandato in onda le discusse parole del leghista

Le dichiarazioni in Aula alla Camera su Silvia Romano, definita “neo-terrorista“, da parte del deputato leghista Alessandro Pagano sono una delle notizie del giorno. Praticamente tutte le parti politiche hanno stigmatizzato le parole pronunciate e sui social l’argomento è ancora adesso tra i più discussi. Eppure il Tg2 ha scelto di non mandare in onda l’audio in questione.

Il telegiornale diretto da Gennaro Sangiuliano, infatti, nell’edizione odierna delle ore 13.00 ha fatto riferimento al caso in un servizio senza far sentire la voce di Pagano, preferendo farle riferire dalla giornalista.

Tutti gli altri principali telegiornali (Tg1, Tg3, Tg4, Tg5, Studio Aperto e TgLa7), invece, hanno regolarmente fatto ascoltare le discusse dichiarazioni del leghista.

Il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi parla esplicitamente di “censura degna della disinformatia dei regimi“. Quindi fa notare che “c’è una bella differenza tra sentire con le proprie orecchie una frase di tale violenza verbale, calunniosa e diffamatoria, carica di odio come ha stigmatizzato il presidente Fico, e sentirla invece riferita dal giornalista, peraltro in pochi secondi“.

Non è la prima volta (eufemismo) che il Tg2 diretto da Sangiuliano viene accusato di essere tenero nei confronti della Lega.