David di Donatello 2020, Carlo Conti: "Sarà un esperimento, un premio tecnologico. Sarà un'altra cosa..."

Carlo Conti ha svelato i dettagli della 65esima edizione dei David di Donatello.

L'edizione 2020 dei David di Donatello, il riconoscimento cinematografico più prestigioso in Italia, era stata presentata ufficialmente lo scorso 18 febbraio, giorno nel quale erano state annunciate anche le candidature.

Prevista per lo scorso 8 aprile, l'evento televisivo è stato ovviamente posticipato a causa dell'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di COVID-19 nel nostro paese.

Venerdì 8 maggio 2020, in prima serata su Rai 1, si terrà la cerimonia di consegna dei premi, con Carlo Conti al timone di questa 65esima edizione.

In un'intervista concessa a La Stampa, il conduttore fiorentino ha svelato ulteriori dettagli riguardanti la serata che, ovviamente, si svolgerà in assenza di pubblico, nel rigoroso rispetto di tutte le misure di contenimento.

Le sue dichiarazioni:

Il vincitore non riceverà materialmente la statuetta. Sarà una serata non da criticare ma da apprezzare. Solo così possiamo premiare il cinema italiano e non buttare via un anno importante. Sarà un esperimento, un premio tecnologico. Mancherà il glamour classico ma resterà il fascino del cinema, anche se in collegamento e non attraverso il contatto umano.

Ecco, quindi, come si svolgerà la "consegna" dei premi per quanto riguarda le categorie più importanti:

Avremo i candidati in collegamento, dopo aver visto le clip, aprirò la busta e il vincitore avrà la parola per il suo discorso. Mi rendo conto che non ci sarà l'artista sul palco carico di emozione. Sarà un'altra cosa. Mi mancherà il calore del pubblico e non si può provare nulla. Venerdì, buona la prima. Di certo, non mancherà lo smoking...

Carlo Conti ha anche dichiarato che il momento della premiazione sarà accompagnato da uno stacco musicale, senza l'escamotage degli applausi finti. Durante la serata, inoltre, non mancheranno gli omaggi ad Alberto Sordi e Federico Fellini e il David alla Carriera a Franca Valeri.

Per quanto riguarda il futuro, il conduttore ha annunciato anche un'edizione "più raccolta" del concerto a scopo benefico, Con il cuore - Nel nome di Francesco, che si svolge ad Assisi dal 2003, prevista per il prossimo 9 giugno.

Sempre a giugno, Carlo Conti tornerà in onda con un programma nuovo. Per l'autunno, invece, la speranza è quella di tornare con Tale e Quale Show:

E' una richiesta che mi ha fatto la rete. Avevamo da un po' di tempo nel cassetto un programma che si può adattare a questa fase, un game per giocare sulle classifiche di diversi tipi. Lo faremo nello studio de La Corrida, dove è rimasto tutto com'era. In autunno, speriamo di tornare con Tale e Quale Show, magari con meno vincoli soprattutto per i truccatori.

  • shares
  • Mail