I Simpson e la couch gag ai tempi della quarantena (Video)

I Simpson nella couch gag ai tempi della quarantena propongono un viaggio nella realtà virtuale, con Homer ed il resto della famiglia dedicarsi ad alcuni sport estremi

Come si affronta la quarantena a Springfield? Restando a casa ed uscendo solo con la fantasia, come dimostra la couch gag dell’episodio de I Simpson in onda negli Stati Uniti nella notte tra oggi, domenica 19 aprile 2020, e domani. In realtà, il segmento (che, per quei pochi che non lo sapessero, cambia di episodio in episodio, dando forma in alcuni casi a dei veri e propri capolavori) è stato ideato tempo fa e non è quindi stato pensato appositamente per questo periodo, ma la messa in onda nelle settimane in cui tutto il mondo sta vivendo un isolamento senza precedenti gli dà un sapore del tutto differente.

Giudicate voi stessi: la couch gag ai tempi della quarantena sfrutta l’idea della realtà virtuale come alternativa per uscire di casa. E visto che di realtà virtuale si tratta, perché non esagerare? I Simpson diventano così “gli Extremeson”: ogni componente si ritrova impegnato in qualche attività che più o meno rispecchia la loro indole, cambiandone però in parte i connotati fisici e rendendolo più vicini al nostro aspetto. Emblematico il titolo del brano che si sente in sottofondo: “We Can Make The World Stop” dei The Glitch Mob, ovvero “Possiamo far fermare il mondo”.

Si inizia da Homer che, dopo aver fatto sky diving attraversando tre mongolfiere a forma di ciambella, sfratta Flanders dal suo aeroplano. Poco più lontano Bart fa snowboarding, non dimenticandosi di lasciare traccia del suo passaggio scrivendo sulla neve -come di solito fa sulla lavagna- una frase, in questo caso “Non devo scrivere sulla montagna”.

Marge, invece, si gode un bel bagno nel mare, concedendosi anche del surf. Mentre Maggie sfreccia per le strade di Springfield con il suo triciclo, Lisa vive un’esperienza di contatto ravvicinato con una balena. Un’avaria all’aeroplano guidato da Homer con conseguente schianto chiude la gag: Homer si toglie gli occhiali che gli stavano permettendo di vivere questa realtà virtuale e, resosi conto di non essere davvero a rischio, accende la tv.

La couch gag è stata realizzata dai fratelli polacchi Michal, Jakob e Bartok Socha e prodotta da Ron Diamond tramite la sua casa di produzione Acme Filmworks: il gruppo aveva già realizzato altre due couch gag per la serie. Questa, però, passerà alla storia.

Da evidenziare anche che l’episodio previsto per questa notte, “The Incredible Lightness of Being a Baby”, seguirà gli eventi raccontati nel corto “Playdate with destiny” disponibile da qualche giorno su Disney+ e che vedrà quindi la presenza di Hudson, il bambino con cui Maggie stringe una tenera amicizia.

Ultime notizie su Cartoons

Tutto sui cartoons e i cartoni animati programmati in TV: anime, manga, fumetti, ecco le novità secondo i canali, i palinsesti dedicati ai ragazzi e piccoli, con i nostri consigli, le nostre recensioni e i trailer.

Tutto su Cartoons →