Supernatural si ferma al tredicesimo episodio "finiremo la serie" assicurano dalla produzione

Con due episodi da girare e altri 5 da completare, Supernatural si ferma per colpa del Coronavirus

Gli effetti del Coronavirus sulle serie tv continuano a farsi sentire. Se in Italia assistiamo su Sky alle serie tv non doppiate, da Westworld a The Walking Dead, passando per Station 19 e dalla settimana prossima anche Grey's Anatomy, negli Stati Uniti iniziano le prime soste.

Andrew Dabb, produttore esecutivo di Supernatural, ha annunciato su Twitter che l'episodio trasmesso ieri sera su The CW, tredicesimo della quindicesima e ultima stagione della serie, è stato l'ultimo per un po' di tempo. Infatti si è verificato quanto in molti temevano: il lockdown in diverse città degli Stati Uniti ha portato alla chiusura degli studi di post-produzione.

Quindi Supernatural che ha completato le riprese di 18 episodi su venti complessivi, si è fermata al tredicesimo perchè per gli altri 5 non è stato possibile completare la post produzione "i nostri dipartimenti di effetti sonori e visivi sono stati chiusi per l'epidemia. Quindi, a oggi, gli episodi non sono conclusi". Ha scritto Dabb su Twitter.

 


Il produttore assicura però che sia loro che "The CW e Warner Bros siamo decisi a riprendere e concludere la serie. Non è un problema di se lo faremo ma di quando". Supernatural, come Empire, è tra le serie tv all'ultima stagione che ha visto bloccare la produzione proprio a ridosso delle riprese degli episodi finali. Produzioni che quindi devono necessariamente chiudere per dare il giusto finale alla serie, a differenza magari di altre serie tv in corso che hanno sospeso riprendendo poi la produzione direttamente in vista della stagione 2020/21.

Per The CW questo stop anticipato può rivelarsi un vantaggio: una volta che i successivi 7 episodi (dal 14° al 20° finale) saranno disponibili avrà a disposizione una sorta di mini stagione da poter mandare in onda per sette settimane o in estate o addirittura il prossimo autunno, magari andando a coprire potenziali buchi di mancate nuove serie.

Per esempio Jared Padalecki avrebbe dovuto iniziare le riprese dell'ordinata Walker sempre di The CW, reboot di Walker Texas Ranger, concluso il set di Supernatural. Naturalmente ora è tutto rinviato e potenzialmente gli ultimi episodi di Supernatural potrebbero fare da traino ai primi di Walker.

Intanto i broadcaster americani continuano a ragionare su come ripartire dopo lo stop causato dal Coronavirus, soprattutto pensando che in questo periodo avrebbero dovuto girare e valutare i pilot in vista della prossima stagione televisiva. L'idea prevalente è di ordinare una o due sceneggiature aggiuntive e poi puntare a una formula da ordine diretto a serie sulla base di cast e sceneggiature, così da cominciare subito le riprese appena sarà possibile.

Il Coronavirus potrebbe cambiare il sistema produttivo americano, mandando definitivamente in soffitta la formula del pilot?

  • shares
  • Mail