Coronavirus, caso di contagio per un giornalista di Sky Tg24: trasmissioni in onda da Roma

E' Renato Coen che all'AdnKronos afferma: "Ora i medici stanno valutando il quadro clinico".

Dopo le vicende legate a Le Iene e Quarta Repubblica entrambe sospese dopo casi  riscontrati e accertati di Coronavirus, anche Sky Tg24 deve fare i conti con una situazione analoga.

Stavolta riguarda uno dei giornalisti nonché volti del canale all news nato nel 2003: è Renato Coen, risultato positivo al tampone del Coronavirus. Lo fa sapere la testata giornalistica all'AdnKronos rassicurando che il conduttore "si trova comunque in buon stato di salute". Le parole di Coen all'AdnKronos:

L’altra sera ho accusato febbre e tosse, che sono sentito i sintomi del virus, così ho deciso immediatamente di sottopormi al test. Questa mattina ho avuto il risultato che ha dato esito positivo al Covid-19. Ora i medici stanno valutando il quadro clinico. Tra i miei contatti sul lavoro e personali non mi risultano casi di positività. L’ultimo servizio l’ho fatto davanti al carcere di San Vittore a Milano quando è esplosa la rivolta.

In tutto ciò il lavoro dell'emittente non si può fermare, per garantire un flusso di notizie puntuale e in diretta, l'impegno dei giornalisti prosegue da Roma poiché a Milano la palazzina che ospita gli studi del canale sono stati precauzionalmente evacuati.

Giuseppe de Bellis, direttore di Sky Tg24 ha dichiarato:

Sin dall’inizio di questa crisi sanitaria siamo in prima linea, con collegamenti, storie, racconti, approfondimenti, documentando soprattutto lo sforzo dei medici che si stanno battendo per garantire le cure e la salute pubblica. Ringrazio vivamente tutti i colleghi, i tecnici e i giornalisti di Sky Tg 24 per l'impegno e la competenza con cui stanno lavorando, così come quelli di Sky Sport e di tutte le altre testate giornalistiche che sono sul campo a raccontare in diretta questa grave situazione.

 

  • shares
  • Mail