Viaggio nella grande bellezza, una nuova puntata ad Assisi

Canale 5 ha deciso di realizzare una nuova puntata di Viaggio nella grande bellezza, il documentario con Cesare Bocci, che dopo il Vaticano si recherà ad Assisi

Il risultato del primo speciale, andato in onda su Canale 5 il 18 dicembre scorso e che ha portato il pubblico all'interno delle meraviglie artistiche del Vaticano, ha convinto Mediaset a realizzare un'altra puntata di Viaggio nella grande bellezza, il documentario itinerante alla scoperta dei luoghi più suggestivi d'Italia.

Alla guida di questo secondo capitolo ci sarà ancora una volta Cesare Bocci: le riprese sono già iniziate. Questa volta Bocci e tutta la produzione si trovano in Umbria, ad Assisi, nei luoghi di San Francesco. Come rivela Assisi News (da cui è tratta anche l'immagine di copertina), il programma visiterà alcuni dei luoghi più caratteristici della città, come il sacro Convento, le Basiliche, la cattedrale di San Rufino, l’Eremo delle Carceri, la Chiesa di San Damiano, il Monte Subasio, il Tempio di Minerva, piazza del Comune, piazza del Vescovado ed il Museo della Memoria.

L'attore (che rivedremo a breve su Raiuno nei nuovi episodi de Il Commissario Montalbano) ha confermato le riprese in una diretta su Facebook di Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, che potete vedere in alto.

Il format del programma, insomma, non cambierà: tramite Bocci, il pubblico potrà visitare luoghi difficilmente accessibili oppure godere di panoramiche che solo una regia televisiva può offrire. Il tutto, come detto, per la messa in onda di uno speciale che vuole così proseguire l'esperienza iniziata nel dicembre scorso.

Allora, lo speciale ottenne un ascolto di 2,3 milioni di telespettatori (12,3% di share), ottenendo buoni consensi di critica e dimostrando quanto la cultura in tv, se ben raccontata, possa giovare ai palinsesti. Se le riprese sono in corso, ancora non è dato sapere quando lo vedremo in onda in tv: si può ipotizzare che Canale 5 scelga di mandarlo in onda durante le festività pasquali, oppure in un altro periodo, se non nella prossima stagione tv.

  • shares
  • Mail