Una storia da cantare, Celentano sostituisce Jannacci-Gaetano-Daniele nella puntata del 29 febbraio 2020?

La musica del Molleggiato protagonista della terza puntata dello show del sabato sera di Rai 1?

Una storia da cantare: sostituzione in corsa per lo show musicale del sabato sera di Rai 1, condotto da Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero, che rende omaggio ai protagonisti della canzone italiana? Ad alcuni giorni dall'annuncio dell'allungamento del programma e dei temi delle puntate della nuova stagione, alcuni piani sarebbero cambiati.

Secondo quanto risulta a Blogo, la terza puntata di Una storia da cantare, prevista in onda il 29 febbraio 2020, non celebrerebbe più il genio artistico degli indimenticabili Enzo Jannacci, Rino Gaetano e Pino Daniele, ma lo swing, la lungimiranza e gli oltre sessant'anni di carriera di Adriano Celentano. Alcuni brani dell'artista milanese sono stati già al centro di alcune performance proposte nello show, nella prima puntata della stagione del 15 febbraio scorso, dedicata ai cantautori a Sanremo. Per il ritorno in prima serata dello show, Bugo aveva infatti interpretato Il ragazzo della via Gluck (Sanremo 1966) ed Elio 24.000 baci (Sanremo 1961).

I nomi degli ospiti potenzialmente coinvolti nell'appuntamento dedicato al Molleggiato - che in tal caso tornerebbe sotto i riflettori di uno show monografico in prima serata dopo l'avventura di Adrian su Canale 5 - non sono ancora noti. Nessuna informazione, inoltre, circa l'eventuale ricollocazione dello speciale annunciato sui tre cantautori: slittato al sabato successivo, puntata finale dell'edizione? Si rimane in attesa di buone nuove, forse dipendenti dall'andamento dell'ascolto e del gradimento della scelta.

Nella seconda puntata di Una storia da cantare, in onda sabato 22 febbraio 2020, verranno invece festeggiati gli ottant'anni di Mina, con uno speciale interamente dedicato al talento e all'eleganza di una delle voci più amate della musica leggera italiana, che tanti successi ha regalato al pubblico proprio in coppia con Adriano Celentano.

  • shares
  • Mail