Sanremo 2020, compensi: la Clerici "non prende un euro", Tiziano Ferro dà in beneficenza

Sanremo 2020, Tiziano Ferro sceglie di devolvere il proprio cachet in beneficenza e Antonella Clerici dichiara "Non prendo un euro". Eppure c'è chi polemizza...

Tiziano Ferro, ospite delle cinque serate del Festival, ha scelto di devolvere i propri cachet in beneficenza. Antonella Clerici, che di Sanremo ne ha condotto uno (memorabile) in solitaria e accompagna Amadeus in questo debutto nella serata di venerdì, fa sapere sui social che non prenderà un euro.

Ferro ha individuato cinque associazioni, cui devolverà la cifra (ignota) percepita dalla Rai per le sue cinque serate in qualità di ospite speciale accanto ad Amadeus e Fiorello: il cachet di Tiziano Ferro per Sanremo 2020 sarà diviso tra la sede di Latina dell’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue), di cui il cantante è ambasciatore da quasi vent’anni, la LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (già destinataria dei regali di nozze) presso il Centro Oncologico “G. Porfiri” dell’Ospedale S. Maria Goretti, quindi il Centro Donna Lilith, che accoglie, assiste e supporta le donne e i minori vittime di maltrattamenti, l’Associazione Valentina Onlus, che offre volontariamente assistenza ai malati oncologici e infine l’Associazione Chance For Dogs, un’organizzazione senza fine di lucro che si occupa di cani randagi e abbandonati. Una scelta comunicata coram populo per sensibilizzare il pubblico sulle attività delle diverse associazioni, al di là della territorialità delle specifiche sedi nella provincia di origine di Ferro, e nella speranza, immaginiamo, di spingere fans e sostenitori ad abbracciare le cause sposate.

"Non prende un euro" Antonella Clerici. Per lei nessun annuncio stampa, ma una risposta social a chi, su Instagram, l'ha accusata di aver accettato Sanremo - e certe dichiarazioni di Amadeus - per soldi (peraltro in un italiano non proprio da Crusca, immaginando che chi ha contestato sia madrelingua).

 


 











Visualizza questo post su Instagram



















 

Grazie @chiara_maffioletti @corriere ❤️il mio pensiero su Sanremo e dintorni @sanremorai


Un post condiviso da Antonella Clerici (@antoclerici) in data:



"Certo è normale x te che ti hanno pagato milioni di euro, se no con sto cavolo partecipavi a S. Remo, e avresti avuto una considerazione diversa in questo caso... Se ti saresti trovata nella stessa situazione di alcune donne volevo vedere dove trovavi il coraggio di usare l 'ironia su certi argomenti. E non giustificarti rispondendo che questo è il tuo lavoro, ma almeno cerca di evitare di fare brutte figure con scusanze inopportune, le tue battute ipocrite non fanno effetto! Occupiamoci di cose serie dici? Appunto!" (SIC!)

si legge nel commento a margine del post con il quale la Clerici ha pubblicato la pagina-intervista rilasciata al Corriere della Sera a firma di Chiara Maffioletti.

La risposta della Clerici è stata sintetica (e per chi l'ha seguita quotidianamente in tv non è difficile 'avere nelle orecchie' anche l'intonazione 'giusta'):

"Pensa che non prendero' 1 euro".

Secca. Così. Verrebbe da pensare che anche la Clerici abbia scelto di devolvere il proprio cachet in beneficenza; difficile pensare che la Rai non le corrisponda un giusto compenso per la sua partecipazione sanremese.

Al netto di tutto, le polemiche, più o meno strumentali, sui compensi di Sanremo sono una certezza pre-Festival. In attesa che si delinei una lista realistica delle spese per il cast artistico, non ha mancato di far sentire la propria voce anche il leader della Lega.

E non stupisce.

  • shares
  • Mail