Chi vuol essere milionario: chi è Enrico Remigio, il concorrente che potrebbe vincere un milione di euro?

Ieri sera, mercoledì 22 gennaio 2020, è andata in onda la prima puntata della nuova edizione di Chi vuol essere milionario?, quiz condotto da Gerry Scotti, che quest'anno compie venti anni. Giunto in Italia nel 2000, il game show è entrato nell'immaginario collettivo del pubblico grazie alle sue dinamiche e formule fisse adrenaliniche. Una partita al cardiopalmo, la scorsa, che ha visto come unico concorrente Enrico Remigio, che rispondendo correttamente a quattordici domande, ha ottenuto la possibilità di leggere la domanda che vale un milione di euro.

Si aprirà così la prossima puntata dello show, con la lettura da parte di Gerry Scotti dell'interrogativo che vale il montepremi massimo offerto dal gioco, e delle quattro opzioni di risposta. Qualora il campione decidesse di non rispondere alla domanda, porterebbe a casa 300.000 euro; in caso contrario, sbagliando la risposta, si dovrebbe accontentare di "appena" 70.000 euro, cifra a cui ha fissato il traguardo.

Ma chi è colui che per primo, in questo decennio, è riuscito a compiere la scalata fino al gradino più alto della scala? Il primo campione del 2020 di Chi vuol essere milionario? si chiama Enrico Remigio, ha trent'anni ed è nato a Scafa, in provincia di Pescara. Attualmente vive a Singapore, dove lavora come sales manager per la filiale del sud-est asiatico della KTM, casa motociclistica di origine austriaca. Dopo essersi laureato all'Università Luigi Bocconi in Business Adminstration and Management e specializzato in Marketing Management, con un semestre di studio in Cina, si trasferisce nel 2013 in Thailandia per lavorare come product manager per un gruppo francese specializzato nella componentistica elettrica, mentre dal 2016 all'inizio del 2019 è manager dell'area vendite per il marchio Ducati. Il trasferimento a Singapore avviene nel marzo del 2019. Mentre è in Thailanda conosce la compagna francese, rimasta a vivere in Thailanda, con cui sogna di mettere in piedi una propria attività in Europa. In studio, Enrico è stato accompagnato dal papà Sandro (che gli ha fornito un aiuto in una domanda di sport), dalla mamma Stefania e da un'amica.

Nel corso della scalata al milione, il concorrente ha dimostrato di essere scaltro e preparato in molte materie: dalla tecnologia alla musica, dalla cultura generale alla storia. L'unico momento di défaillance nella partita in un quesito di storia dell'arte, che ha avuto l'opportunità di cambiare grazie all'aiuto dello Switch, reintrodotto in questa edizione del programma. Enrico Remigio riuscirà a conquistare l'assegno più alto del gioco, firmando il proprio nome nell'albo d'oro dei vincitori di Chi vuol essere milionario?, impresa portata a termine con onore da soli tre concorrenti del quiz nell'arco di venti anni?

  • shares
  • Mail