"Chi vuol essere milionario?", tu da me volevi solo sogni

A vent'anni dalla prima edizione, il quiz con Gerry Scotti torna in onda su Canale 5

"Chi vuol essere milionario?", vent'anni sulle spalle e non sentirli. L'elisir di eterna giovinezza? "Tu semplicità", come cantavano i Matia Bazar alla fine degli anni '70. E se lo stesso gruppo, proprio nel 2000, portava in scena a Sanremo "Brivido caldo", il quiz di Gerry Scotti non è da meno, garantendo al pubblico altissimi livelli di sudorazione e lunghe serie di tremiti. Tra le domande della scalata al milione si respira ancora lo stesso profumo del pane appena sfornato, di un piatto di spaghetti al pomodoro. Odori genuini, che non hanno bisogno di esaltatori per rimanere nella memoria. "Chi vuol essere milionario?", nuda verità come lo stesso titolo, che senza orpelli o giri di parole pone al concorrente quell'interrogativo che ha già tutto dentro: i soldi, i sogni, il rischio, l'azzardo.

Elementi che non sono mancati nella prima puntata della quattordicesima edizione del programma, in cui è stato reintrodotto l'aiuto "Switch" in sostituzione del "Chiedilo al pubblico" (a causa delle registrazioni negli studi polacchi del quiz, è probabile che il pubblico in sala non sia madrelingua italiana, scelta che si sarebbe dovuta adottare anche nella scorsa edizione), che ha visto protagonista il pescarese Enrico Remigio, che vive e lavora a Singapore. Unico concorrente della serata, il giovane ingegnere di trent'anni è riuscito a rispondere correttamente a quattordici domande su quindici, ottenendo la possibilità di battersi per il milione di euro. Coinvolgenti gli interrogativi della puntata, connessi tanto alla tradizione ("i miei autori hanno pescato a piene mani dai Promessi Sposi in questi anni") quanto all'attualità, con curiosità relative ai prossimi giochi olimpici di Tokyo. Non sarà da meno l'ultimo quesito, con la cui lettura si aprirà la prossima puntata di "Chi vuol essere milionario?", prevista in palinsesto per mercoledì 29 gennaio. Un cliffhanger non da poco, che potrebbe permettere al quiz di raggiungere picchi di ascolto considerevoli, se sostenuto da una campagna pubblicitaria che da subito, a spron battuto, miri a rendere l'accaduto un vero e proprio evento di inizio stagione.

Chi vuol essere milionario, anticipazioni e diretta di mercoledì 22 gennaio 2020


A un anno di distanza dagli appuntamenti speciali, Chi vuol essere milionario? torna su Canale 5 e in diretta su Mediaset Play, guidato nuovamente da Gerry Scotti. La prima puntata della nuova stagione del quiz sarà trasmessa stasera, mercoledì 22 gennaio 2020, dalle ore 21.20, e Tvblog la seguirà in live-blogging; a seguire, la consueta recensione.

La nuova edizione di Chi vuol essere milionario?, nato dall'originale format britannico Who Wants to Be a Millionaire? del 1998, conta sette puntate, previste per la messa in onda ogni mercoledì. In ogni appuntamento, i concorrenti scelti nei casting tenteranno singolarmente la scalata al milione, composta da quindici domande che spaziano dallo sport alla storia, dalla geografia alla scienza, dall'arte alla politica. "Only the brave", come ripete il conduttore, riuscirà a non farsi travolgere dalla tensione e ad aggiudicarsi un ricco montepremi. Tra le novità della quattordicesima edizione del quiz, l'aiuto "Switch", che sostituisce il "Chiedilo al pubblico" e consiste nella possibilità di cambiare una domanda qualora non se ne sappia la risposta; tornano, invece, l'emblematico "50 e 50", il "Chiedilo al tuo esperto in studio" e il "Chiedilo a Gerry", il suggerimento fornito da Scotti introdotto nella passata stagione.

La messa in onda della nuova edizione di Chi vuol essere milionario? coincide con il ventesimo anniversario del quiz in Italia, approdato sulle frequenze dell'Ammiraglia Mediaset nel 2000. Che i festeggiamenti a cifra tonda possano essere di buon auspicio per una nuova vincita milionaria? In diciannove anni di trasmissione, solo tre concorrenti sono riusciti a rispondere con successo all'ultima domanda, assicurandosi il montepremi più alto: nel 2001 Francesca Cinelli (con una domanda su Albert King), nel 2004 Davide Pavesi, nel 2011 Michela De Paoli (recentemente tornata in televisione per raccontare le difficoltà economiche in cui versa a causa di alcuni sfortunati investimenti).

“Chi vuol essere Milionario?” è prodotto da RTI con WAVY. L'hashtag per commentare la trasmissione sui social e cercare le risposte insieme agli altri utenti è #chivuolesseremilionario.

  • shares
  • Mail