House of the Dragon il prequel di Game of Thrones arriverà solo nel 2022

Il precedente pilot abbandonato perchè troppo complicato da realizzare

I fan di Game of Thrones possono sedersi tranquilli e rilassarsi: il prequel della serie intitolato House of the Dragon non arriverà prima del 2022.

"Penso nel 2022" ha detto Casey Bloys durante l'incontro al TCA (Television Critics Association) winter press tour dedicato a HBO e al mondo WarnerMedia. Appare chiaro come ancora non abbiano una scansione temporale ben definita e si tratti di un periodo a metà tra l'auspicio e la richiesta fatta a chi sta sviluppando la serie.

"Stanno iniziando a scrivere" ha chiarito riferendosi a Ryan Condal, autore del soggetto, e George R.R. Martin che sta collaborando alla sceneggiatura ispirata al suo romanzo Fire & Blood. Al centro ci sarà la storia della casata di Targaryen, gli antenati di Daenerys, ricchi custodi dei draghi, ambientata 300 anni prima degli eventi di Game of Thrones.

Bloys ha anche aggiunto che si tratta di uno show "imponente e complicato da realizzare" aggiungendo anche che non è ancora è stato scelto alcun attore per il cast della serie. Miguel Sapochnik affiancherà Condal come showrunner e produttori di House of the Dragon.

Il progetto è stato ordinato direttamente a serie, senza passare per la realizzazione del pilot a differenza dell'altro, girato e scritto da Jane Goldman con Naomi Watts nel cast ma che non è stato ordinato a serie. Evidentemente in questo caso hanno preferito evitare di spendere soldi inutilmente ordinando sulla base dell'idea di sceneggiatura.

I 4 altri progetti di spinoff di Game of Thrones non sono definitivamente morti ma sono in una sorta di limbo che potrebbe essere indefinito o solo temporaneo. "Realizzare e mandare in onda House of the Dragon è ora la mia priorità. Non ci sono altri progetti ordinati o in fase di sviluppo. Magari più avanti chi lo sa, ma per ora non ci sono piani per questo siamo tutti concentrati su House of the Dragon".

Bloys ha anche provato a spiegare perchè il precedente pilot non è stato realizzato e qual è la differenza più grossa con House of the Dragon "Jane Goldman ha affrontato in modo brillante una grande sfida, nel suo pilot c'era tutto un mondo da costruire perchè era ambientato 8000 anni prima di Game of Thrones. Questo ordinato, invece, ha un testo da cui partire, che è utile come mappa per lo sviluppo della serie. [...] Non posso dire cosa nello specifico non funzionasse, nel suo complesso non era proprio in linea. Questo è proprio il motivo per cui quando abbiamo iniziato a ragionare se ci fosse vita oltre Game of Thrones abbiamo lavorato a più progetti. Saremmo stati molto fortunati se avessimo fatto un pilot, quello fosse stato realizzato, fosse diventato un successo ma come voi sapete per sviluppare qualcosa ci vogliono diversi tentativi."

  • shares
  • Mail