Emergence, su Fox il drama fantascientifico a tinte familiari

Su Fox (canale 112 di Sky) va in onda Emergence, nuova serie tv che unisce la fantascienza al drama, raccontando la storia di una donna che decide di aiutare una bambina che non ricorda il suo passato ma che sembra nascondere dei segreti

Un altro mistero sta per approdare in televisione. E’ quello raccontato da Emergence, la nuova serie tv della Abc in onda da oggi, 6 gennaio 2020, alle 21:00, su Fox (canale 112 di Sky). Una bambina dalle incerte origini ed una poliziotta, il cui scopo sarà quello di svelare i potenti piani di loschi figuri da una parte e, dall’altra, di cercare di catturare l’attenzione del pubblico. In alto potete vedere i primi minuti della serie.

Jo e Piper, un rapporto che supera le diffidenze

Jo Evans (Allison Tolman), capo della Polizia di Long Island, svolge una vita del tutto tranquilla, divisa tra il lavoro e la famiglia, composta dalla figlia Mia (Ashley Aufderheide), avuta dall’ex marito Alex (Donald Faison), ed il padre Ed Sawyer (Clancy Brown), ex Vigile del Fuoco che sta lottando contro il cancro.

A cambiare le sue abitudini è un incidente, per cui è tra le prime persone ad essere chiamata, ovvero lo schianto di un aereo in spiaggia. Oltre ai resti, però, la Polizia non trova altro. E’ proprio Jo a notare, nascosta poco distante, una bambina (Alexa Swinton), che non ricorda nulla né di quanto accaduto né delle sue origini.

Jo decide di portarla prima in ospedale e poi, dopo essersi resta conto che la giovane sta attirando l’attenzione di persone che non sembrano avere affatto buone intenzioni, a casa sua. Qui la piccola, che viene chiamata Piper, inizia a sentirsi a suo agio, ma continua a non ricordare.

Quando Jo viene avvicinata dal giornalista investigativo Benny Gallagher (Owain Yeoman), che l’avverte che coloro che stanno cercando Piper sono persone di cui non fidarsi, la protagonista si trova davanti ad un bivio: affidare la bambina ai Servizi Sociali o occuparsene lei, rischiando di andare contro la Legge. La scelta è inevitabile: per Jo, la sua famiglia e Piper inizia un’avventura che li porterà di fronte a nemici inaspettati ma anche a strani fenomeni che vedono la bambina sempre al centro: forse è proprio per questo che Piper è in pericolo.

Un cast di attori amati dalla tv

Gran parte del cast fisso di Emergence è composto da volti noti agli amanti del piccolo schermo. A cominciare da Allison Tolman, attrice rivelazione della prima stagione di Fargo, ma anche la piccola Alexa Swinton, vista in Billions.

Donald Faison torna sulla Abc anni dopo la fine di Scrubs; anche Clancy Brown, invece, ha lavorato in Billions, ma è noto soprattutto per Carnivàle e Sleepy Hollow. Molto noto anche Owain Yeoman, che per sei anni è stato nel cast fisso di The Mentalist. La serie vede anche la partecipazione di Terry O’ Quinn, mitico Locke in Lost, qui nei panni del perfido magnate Richard Kindred.

Un rapporto simil-parentale che si affida alla fantascienza

Emergence era stato pensato inizialmente per la Nbc che, però, vi ha rinunciato, permettendo alla Abc di entrare in gioco ed acquisire la serie. Uno show che, nei suoi intenti, vuole richiamare il pubblico familiare senza dimenticarsi dei più smaliziati.

Il telefilm non sembra inventarsi nulla di particolarmente nuovo, soprattutto sul fronte del rapporto tra la protagonista e la piccola comprimaria. Le due uniscono le forze di fronte ad un segreto che riguarda la bambina, schema già visto altrove in tv (il caso più recente è stato The Passage), sebbene nel corso degli episodi il loro rapporto rivelerà una sorpresa che potrebbe sparigliare le carte in tavola.

Nonostante questo, e nonostante il buon cast assemblato, Emergence non riesce a rimanere impresso, rischiando più volte di cadere in una trama, che tenta la strada della fantascienza mista a drama, senza particolari novità. Una serie consigliata a chi cerca qualche brivido in famiglia, ma senza esagerare: un formato perfetto per la Abc.

Emergence, streaming

E’ possibile vedere Emergence in streaming su Sky Go, e sull’app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere su Sky On Demand.