Ognuno è Perfetto, la conferenza stampa: tutte le dichiarazioni

La conferenza stampa di Ognuno è Perfetto.

  • 12:58

    Inizio conferenza. Eleonora Andreatta: "Questa è una serie diversa da tutte le altre, una serie importante per la Rai e per il servizio pubblico. Questa serie sposa il racconto della diversità e della disabilità. E' una storia di coraggio, d'amore e di gran voglia di vivere. E' una storia che racconta l'importanza dell'emancipazione, un sogno che ci accomuna, il sogno dell'indipendenza e dell'amore che in questa storia acquistano un significato speciale. C'è stato un grandissimo lavoro d'adattamento da un format belga. La società Viola Film esordisce con la Rai proprio con questa serie. E' un romanzo di formazione dei nostri ragazzi ma anche un romanzo di formazione per gli adulti che guardando la forza di volontà di questi ragazzi, imparano la voglia di vivere. E' una storia che sembra una favola e l'atmosfera natalizia ci è sembrata consona. E' stata un'avventura straordinaria, un road movie che ha richiesto un lavoro complesso".

  • 13:00

    Giacomo Campiotti: "E' stato un lavoro impegnativo. Abbiamo fatto tante prove prima delle riprese. Cercavamo di capire gli attori giusti. Loro erano sempre quelli più entusiasti. Io, invece, ho avuto il timore di fare un film amatoriale. Ma è stata una bellissima esperienza di lavoro e di vita. Sono grato alla Rai per questa possibilità di fare servizio pubblico".

  • 13:05

    Fabio Bonifacci: "Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo film perché stamattina mi sono emozionato. Io scrivo le storie in una stanzetta e voi le rendete in video, anche più belle. Rispetto alla serie belga, abbiamo ampliato il personaggio del padre di Rick. E' un personaggio molto importante. Ed era molto importante raccontare le famiglie con ragazzi con Sindrome di Down. Rispetto alla fiction belga, abbiamo cambiato anche altre cose. Per esempio, abbiamo dato molta più importanza al lavoro vero. C'è la speranza che qualcuno veda questa fiction e possa pensare di offrire un lavoro ai ragazzi. Il tema della diversità mi ha sempre attratto ma quello che mi chiedo è "Cosa posso imparare dalla diversità?". Imparare le cose da un altro linguaggio ci aiuta a conoscere meglio noi stessi".

  • 13:08

    Edoardo Leo: "Ringrazio la Rai e un giovane produttore coraggioso come Passadore. E' stata un'avventura vera, abbiamo creato un gruppo di lavoro molto, molto particolare. L'energia di questi ragazzi ci ha aiutato. Vorrei ringraziare Raffaele Vannoli che è riuscito davvero a creare un clima d'amore sul set. Abbiamo imparato un sacco di cose straordinarie da questa storia".

  • 13:11

    Cristiana Capotondi: "Questo è l'esempio migliore di cosa questo mestiere può darti. Anch'io ho avuto il pensiero che, all'inizio, potevamo non farcela. La determinazione e la sana follia di Giacomo e questi ragazzi, che hanno capito la responsabilità di quello che stavano facendo, ci ha aiutato. Mi porto a casa l'inutilità del senso del limite. Loro mi hanno insegnato questo. L'esperienza è stata particolarmente bella in Serbia e in Croazia, soprattutto con il popolo serbo".

  • 13:15

    Eleonora Andreatta ringrazia il Centro di Produzione Rai di Torino. Alessandro Passadore: "Questo film è il mio primo vero figlio. Sono stato tantissimo tempo sul set, ho cercato di relazionarmi con tutti. Come piccola società, ringrazio la Rai che ci ha dato questa possibilità. Ringrazio i genitori di questi fantastici ragazzi che abbiamo "strappato" dalle loro famiglie. Questi ragazzi vengono da tutta Italia e li abbiamo catapultati in una cosa, all'inizio, impossibile. Loro erano sempre entusiasti, è stata una cosa pazzesca. Abbiamo fatto casting a tappeto in tutta Italia".

  • 13:20

    Gabriele Di Bello e Alice De Carlo sono fidanzati anche nella vita reale, entrambi hanno 25 anni e si sono conosciuti sul set del programma di Rai 3, Hotel 6 Stelle. Gabriele Di Bello: "E' stata un'esperienza super-splendida! Non pensavo di poter fare questa fiction e di conoscere attori così famosi. Non voglio paragonarmi con loro... Per me, la vita è un'altra cosa. Fare l'attore per sempre? Magari!". Alice De Carlo: "E' stata una grande emozione. Ringrazio tutti, Edoardo, Raffaele, anche Nicole Grimaudo. Mi sono emozionata tanto. Mi sono divertita, per me è stato facile!". Gabriele Di Bello: "Anche per me, non ci sono state scene complicate... Il difficile è trovare lavoro. Tanti non lo trovano...". Matteo Dall'Armi: "Ringrazio tutti. Mi chiamo Matteo, in arte Django e piaccio solo alle donne più belle che ci siano! Ringrazio Edoardo, Nicole Grimaudo che è una gnocca! Ringrazio la bionda Cristiana Capotondi, Passadore e Giacomo. Per me, Giacomo è come un papà del mio cuore! Vorrei dire grazie a Passadore, un grande campione, il mio secondo papà, gli voglio bene!".

  • 13:25

    Aldo Pavesi: "Il mio personaggio è Maurizio Cedrini. Nella vita sono buono ma nella fiction, sono arrabbiato! Faremo la seconda serie e anche la terza serie! Però al cinema! E con Edoardo Leo!". Valentina Venturin: "Io sono Giulia, ho vissuto una bellissima esperienza lavorativa e spero che continui. Ringrazio tutti. Mi hanno insegnato tantissimo, mi hanno dato quella spinta per imparare questo prezioso e importante lavoro che spero che il futuro mi possa riservare. Ringrazio Giacomo, una persona forte, sensibile che, durante le scene, non ci faceva mai mancare nulla. Chissà cosa faremo in futuro, per ora pensiamo a quello che abbiamo fatto oggi...". Daniele Verrini: "Io sono Sandro, quello che mi dice sempre di no! E' stato bello conoscere Edoardo, Cristiana e Lele! Voglio ringraziare Giacomo Campiotti che mi ha aiutato!". Lele Vannoli "E' stata un'esperienza unica rispetto a tutte quelle che ho avuto in questi 30 anni di carriera. La disabilità, in realtà, l'abbiamo noi, non ce l'hanno loro. Loro hanno l'amore come fondamento. Io ho amato tutti con una vera forza. Loro sono una forza unica, mi mancano tanto. Vederli emozionati, mi emoziono anch'io. Neanche noi attori veri abbiamo questa voglia. Per loro è tutto bello, è tutto pieno d'energia. Il pensiero di usare la parola "disabile" è sbagliato. Noi siamo i veri disabili perché non riusciamo a capirli".

  • 13:35

    Edoardo Leo: "Per me, non è un esordio nella fiction. Ne ho fatte tante però non ne facevo da 10 anni e non per qualche motivo in particolare. Sono stato assorbito dai miei lavoro di cinema e dal mio lavoro di regista. Ho aspettato un progetto interessante. Io sono molto rompiscatole nella lettura delle sceneggiature. Voglio capire davvero se un progetto è davvero necessario. In questo caso, ho accettato prima di leggere. Volevo fare questo progetto da uomo e poi da attore". Fabio Bonifacci: "Alle elementari, se vedevo un ragazzino "strano", diventavo suo amico. Nella diversità, ho sempre trovato qualcosa che mi interessa. La diversità riguarda tutti, in fin dei conti. Ho passato tanto tempo con ragazzi con Sindrome di Down. Questo è stato l'impegno che ho assunto per trattare una materia così delicata. Però ho trattato questi personaggi come tutti gli altri, non ho avuto una prudenza particolare".

  • 13:40

    Andreatta: "E' la prima volta che il fulcro di un racconto è questo. Per questo motivo, è una serie importante". Eleonora Andreatta ringrazia Carmine Padula, il musicista che ha curato la colonna sonora della serie. Andreatta: "Seconda stagione? Ci penseremo...". Passadore: "Abbiamo condiviso il lavoro di scrittura con le associazioni. Per noi, è stata una cosa fondamentale".

  • 13:42

    Fine conferenza.

Oggi, lunedì 9 dicembre 2019, a partire dalle ore 12:30, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Ognuno è Perfetto, serie tv di Rai 1, diretta da Giacomo Campiotti, con Edoardo Leo e Cristiana Capotondi.

Ognuno è Perfetto: la serie

Ognuno è Perfetto è una serie tv in tre puntate, basata sulla serie televisiva Tytgat Chocolat, che andrà in onda su Rai 1, in prima serata, il 16, il 17 e il 23 dicembre, a partire dalle ore 21:25.

La nuova serie di Rai 1 è una commedia che racconterà l'avventura di Rick, interpretato da Gabriele Di Bello, un ragazzo di 24 anni con la Sindrome di Down, disposto a tutto pur di rincorrere i suoi sogni: stanco dei "finti tirocini", infatti, Rick è alla ricerca di un lavoro vero.

Edoardo Leo interpreta la parte di Ivan, padre di Rick, che ha ceduto la sua attività per dedicarsi interamente a lui e consentire alla moglie Alessia (Nicole Grimaudo) di riprendere la sua carriera.

Rick troverà lavoro nel reparto packaging dell’Antica Cioccolateria Abrate, una piccola azienda diretta da Miriam, interpretata da Cristiana Capotondi, e fondata dalla famiglia di sua madre Emma (Piera degli Esposti).

Grazie al suo nuovo lavoro, Rick scoprirà anche l'amore ma la sua storia d'amore con Tina (Alice De Carlo) sarà ricca di ostacoli e di imprevisti.

Ognuno è Perfetto è una co-produzione Rai Fiction - Viola Film, in collaborazione con il CPTV Rai di Torino.

Ognuno è Perfetto: la conferenza stampa

TvBlog, magazine di Blogo, seguirà in tempo reale la conferenza stampa di presentazione della serie Ognuno è Perfetto, a partire dalle ore 12:30.

Durante la conferenza stampa, interverrà il cast della serie, Edoardo Leo, Cristiana Capotondi, Lele Vannoli, Piera Degli Esposti, Gabriele Di Bello e Nicole Grimaudo, il regista Giacomo Campiotti, il presidente Rai Marcello Foa, l'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini e la direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta.

  • shares
  • Mail