Friends, la reunion (ma non una serie): iniziate le trattative?

Secondo The Hollywood Reporter il cast ed i creatori di Friends sarebbero in trattativa per una reunion che dovrebbe essere destinata ad Hbo Max, la piattaforma streaming della Warner Bros che si è aggiudicata anche i diritti delle dieci stagioni precedenti

Prima le richieste insistenti dei fan, poi il nuovo boom ottenuto grazie a Netflix ed allo streaming, infine quella foto di gruppo pubblicata sui social da Jennifer Aniston. Insomma: che qualcosa a proposito di una reunion di Friends fosse nell'aria si doveva capire. Ma cosa e quando è ancora presto per dirlo. Quello che sembra certo, invece, è il dove.

Le informazioni arrivano da The Hollywood Reporter, secondo cui Warner Bros Tv. e l'intero cast della sit-com cult degli anni Novanta sarebbe alle prime fasi di una trattativa per uno speciale unscripted (quindi no, non una nuova stagione né un film-tv) destinato ad Hbo Max, il cui debutto è previsto, negli Stati Uniti, in primavera (da noi, i suoi contenuti saranno a disposizione di Sky). Una scelta naturale quella della nuova piattaforma, che si è aggiudicata, a partire proprio dal 2020, i diritti per tutte e dieci le stagioni della serie tv, pagando l'impressionante cifra di 85 milioni di dollari all'anno per cinque anni.

Solo l'idea di una possibile riunione è già di per sé una notizia: per anni, il cast ma anche David Crane e Marta Kauffman (anche loro coinvolti nelle trattative) avevano detto "Grazie, ma no, grazie", alle domande incessanti di una reunion. Richieste che si sono fatte più pressanti da quando la tv americana ha iniziato a riportare in onda titoli storici come Will & Grace, Murphy Brown ed Una Mamma per Amica, per citarne solo alcuni.

Ad aumentare l'hype la scoperta di Friends da parte delle nuove generazioni, grazie appunto allo streaming: un pubblico nuovo per una serie che, nonostante abbia appena compiuto 25 anni, continua a conquistare audience. Non da ultimo, l'affetto che unisce i sei protagonisti dello show, capace di fare fronte comune già ai tempi delle ultime stagioni dello show, fino ad arrivare ad ottenere lo storico compenso di un milione di dollari ad episodio per la decima ed ultima stagione.

A dare il via alle trattative sarebbe stata la presenza, al tavolo, anche di Bob Greenblatt, presidente di WarnerMedia Entertainment ed artefice dell'arrivo di Friends su Hbo Max. Sempre lui sarebbe dietro l'idea della reunion a cui si starebbe lavorando: un'idea che sarebbe nel segno della continuità rispetto alla serie originale e che, se andasse in porto, colmerebbe quell'effetto nostalgia su cui, va detto, serie come Friends campano ancora.

Sia Hbo Max che Warner Bros Tv. hanno preferito non commentare la notizia. L'ultima volta che il cast di Friends è stato visto insieme in tv è stato nel 2016, per una serata speciale in onore del regista di sit-com James Burrows (all'evento era assente Matthew Perry, impegnato a teatro). Ora, la strada verso una reunion completa sembra essere più concreta. E chissà che non sia il primo passo per una reunion in versione seriale vera e propria.

  • shares
  • Mail