Jack Ryan, torna l'eroe della porta accanto di Amazon Prime Video (ma senza superpoteri)

In anteprima le prime impressioni sulla seconda stagione di Jack Ryan di Amazon Prime Video, un intrattenimento godibile per gli amanti dell'azione

L'analista Jack Ryan, nato dalla penna di Tom Clancy, torna con una seconda stagione carica di adrenalina e di proiettili, prodotta da Paramount per Amazon Prime Video. Nuovi otto episodi previsti il 1 novembre ma rilasciati in anticipo il 31 ottobre nel catalogo della piattaforma di Amazon, inclusa nell'offerta Prime. Oltre i pacchi in un giorno anche le serie tv che vuoi quando e come vuoi.

John Krasinski è l'interprete di Jack Ryan il quinto dopo Alec Baldwin, Harrison Ford, Ben Affleck e Chris Pine a dare corpo all'eroe improvvisato creato da Tom Clancy. Jack nasce analista e si trasforma con il tempo in uomo d'azione, mosso dal desiderio di vendetta o dalla difesa dei suoi cari. La seconda stagione prosegue nel solco tracciato dalla prima e proprio per questo il passaggio dalla scrivania, dalle lezioni ai futuri agenti della CIA al mitra è più immediato e meno approfondito rispetto ai precedenti episodi. Ormai conosciamo il suo modo di agire.


Alla scoperta del Venezuela


Nel mirino di questa seconda stagione di Jack Ryan c'è il Venezuela, un paese ricco di risorse naturali ma al tempo stesso profondamente povero. Su uno scenario di realtà si installa la finzione di una battaglia elettorale tra il Presidente semi-dittatore Reyes che comanda con la forza e conducendo affari loschi con personaggi dalla dubbia moralità, e Gloria Bonalde paladina del popolo.

A far partire l'azione è l'analista Jack Ryan che rintraccia una spedizione di armi sospette che sembra collegare il Venezuela e la Cina. Arriverà così nel paese insieme a un amico senatore originario del Venezuela per sfidare apertamente il Presidente Reyes. Inutile dire che nell'arco dei primi due episodi la situazione precipiterà in fretta e insieme al vecchio sodale Greer e al nuovo personaggio, l'agente CIA November, interpretato da Mike Kelley di House of Cards, Jack Ryan proverà a risolvere la situazione. Tra i nuovi personaggi della seconda stagione troviamo anche Harriet 'Harry' Baumann interpretata da Noomi Rapace.

[img src="https://media.tvblog.it/8

L'azione vince sempre sull'odio


Nonostante tutti i difetti e i limiti di una serie che assomiglia più alla puntata di un procedurale d'azione alla SEAL Team, MacGyver ma con molti più soldi e mezzi, è impossibile non voler bene a Jack Ryan/John Krasinski. La serie è pensata e realizzata per gli amanti delle sparatorie, delle scazzottate, delle avventure in scenari esotici, da guardare senza farsi troppe domande, senza riflettere troppo sulle scene. Perchè la serie è come il suo personaggio, un po' ingenua ma capace di conquistare. Un intrattenimento senza troppe pretese da lasciare sempre lì, su Amazon, pronto all'uso e ad ogni occasione, per un paio di serate in cui si ha bisogno di una scarica d'adrenalina.

Tom Clancy's Jack Ryan è già stato rinnovato per una terza stagione da parte di Amazon con l'arrivo di Paul Scheuring, creatore di Prison Break, come nuovo showrunner al posto di David Scarpa che a sua volta aveva preso in mano la serie da Carlton Cuse autore del progetto fin dall'inizio. Forse in vista della terza stagione la serie avrebbe bisogno di un qualche tipo di svolta ulteriore, una vocazione maggiormente investigativa e meno action, una cura maggiore del dettaglio per evitare l'effetto ripetizione che alla terza stagione potrebbe gravare sui nuovi episodi.

  • shares
  • Mail