Bonolis: "Sconsigliai a Mediaset l'ultima edizione di Chi ha incastrato Peter Pan"

A Non è l'Arena Paolo Bonolis parla di Chi ha incastrato Peter Pan: "Avevo sconsigliato a Mediaset l'ultima edizione, ma volle farla comunque. Si era creato un divario profondo tra genitori e figli"

Cinque edizioni complessive, ma Paolo Bonolis sarebbe volentieri sceso alla fermata precedente. Il conduttore torna a parlare di Chi ha incastrato Peter Pan?, programma dedicato ai più piccoli inaugurato vent’anni fa e terminato quasi a fari spenti nel 2017.

A me è piaciuto molto farlo nelle prime edizioni, poi abbiamo fatto un’ultima edizione che avevo sconsigliato a Mediaset di affrontare, ma l’ha voluta affrontare lo stesso”, ha ammesso Bonolis a Non è l’Arena. “Era un programma che facevo con bambini normalissimi, ai quali permettevamo di incontrare personaggi che vedevano in televisione, nello sport e di cui sentivano parlare”.

I motivi dello scetticismo erano tutti spiegati nella metamorfosi subita dai principali protagonisti dello show:

Si era creato un divario profondo tra genitori e figli. Mentre prima la televisione era qualcosa che si guardava in comune, ora mentre i genitori guardano la televisione, i bambini vivono su altri vettori, sulla rete, su internet. I personaggi non corrispondono più, non c’è più uno sposalizio di persone”.

Bonolis ha quindi raccontato episodi specifici di totale spaesamento vissuto sia dai ragazzini che dai più grandi:

“Quando chiamavamo i personaggi che potevamo chiamare noi, della televisione, dello sport, i bambini li guardavano come se fossero degli alieni; quando chiamavamo quelli per i bambini, i genitori li guardavano come degli alieni”.

L’ultima stagione, andata in onda nell’autunno di due anni fa, raccolse uno share inferiore al 16%. Un campanello d’allarme che convinse Mediaset a mandare in soffitta il format. Non l’unico, evidentemente.

  • shares
  • Mail