Sanremo 2020, tornano le Nuove Proposte: l'annuncio nel bando di Area Sanremo

Termina l'esperienza di Sanremo Giovani come concorso parallelo, ristabilito il binomio Big e Nuove Proposte

Ad un anno dall'abolizione dalla categoria, che era stata integrata in quella dei Big con la creazione del concorso parallelo di Sanremo Giovani, tornano le Nuove Proposte per Sanremo 2020. Nonostante Mahmood, uno dei vincitori a dicembre 2018 della gara creata da Claudio Baglioni, abbia poi trionfato al Festival della Canzone Italiana del febbraio successivo, la fortunata esperienza di Sanremo Giovani non verrà replicata, lasciando spazio alla classica dicotomia tra artisti rodati ed emergenti.

A rivelare il ritorno alle origini, il bando che annuncia il ritorno di Area Sanremo, manifestazione che permetterà a due concorrenti di accedere sul palco dell'Ariston fra le Nuove Proposte. La cittadina della riviera ligure accoglierà nei giorni 18-20 e 25-27 ottobre prossimi la prima fase di corsi e di audizioni eliminatorie; fra l'8 e il 10 novembre, invece, la competizione finale che decreterà gli otto vincitori. Fra questi, la commissione Rai sceglierà due talenti che potranno concorrere fra le Nuove Proposte.

Il regolamento per partecipare ad Area Sanremo è presente nel sito ufficiale del concorso, di cui direttore artistico torna ad essere Massimo Cotto, giornalista, scrittore e speaker di Virgin Radio, che ha comunicato agli artisti che hanno intenzione di prendere parte ad Area Sanremo:

Si ricomincia, finalmente. Con grande entusiasmo, con la voglia di scoprire nuovi talenti, di condividere esperienze, suoni e visioni, anche grazie ai corsi affidati nuovamente a Franco Mussida. Ai ragazzi dico una cosa soltanto, perché alle parole preferisco i fatti: ci sono due posti liberi al Festival di Sanremo. Uno può essere vostro. Dovete solo iscrivervi e dimostrarci che lo meritate.
  • shares
  • Mail