RaiUno, al 52°Zecchino d’oro fuori Cino Tortorella che dice:”Non sono un bacucco da rottamare”. E fa causa per danni morali

A Cino Tortorella, 77 anni, il mitico Mago Zurlì, non cala proprio questa esclusione dalla 52° edizione dello Zecchino d’Oro che per il secondo anno consecutivo condotto da Veronica Maya e Paolo Conticini. Ebbene, Tortorella ha deciso di fare causa alla Rai per “danni morali” causati appunto dalla scelta di un qualche dirigente di non

di marina

A Cino Tortorella, 77 anni, il mitico Mago Zurlì, non cala proprio questa esclusione dalla 52° edizione dello Zecchino d’Oro che per il secondo anno consecutivo condotto da Veronica Maya e Paolo Conticini. Ebbene, Tortorella ha deciso di fare causa alla Rai per “danni morali” causati appunto dalla scelta di un qualche dirigente di non includerlo nel cast dei presentatori. La gara canora tra piccini, quest’anno andrà in onda sempre su RaiUno dal Raiuno dal 17 al 21 novembre in diretta dall’Antoniano di Bologna, dalle 17 alle 18.45 e il sabato dalle 17.15 alle 20.

Riporta il Giornale di Vicenza che Tortorella abbia dichiarato:

È un bene che ci sia anch’io. Non sono da rottamare. Non sono vecchio bacucco, non ho il morbo di Parkison. Continuo a fare spettacoli che vanno bene e mi sono richiesti. Perché non devo essere allo Zecchino d’Oro? Io sto bene, sono sano, ho voglia di fare un sacco di cose. Fa di più Mirigliani a Miss Italia che ha una quindicina d’anni più di me. Ma perché non posso essere ancora utile? È la storia di Mike Buongiorno, con la differenza che fra 50 anni, quando me ne andrò a me non faranno il funerale in Duomo.

E prosegue il Mago Zurlì:

Alla Rai ormai non gliene importa più niente della tv dei ragazzi e nessuno protesta. L’ultima trasmissione che è stata cancellata quest’anno è stata la Festa della Mamma, ma lo Zecchino d’Oro è vicinissimo a subire lo stesso trattamento. Fin quando qualcuno non protesta… Quest’anno, per quanto riguarda lo Zecchino è arrivato un funzionario Rai che ha detto: “Cino Tortorella è vecchio, via, basta, fuori, cacciamolo via” ed è una cosa assolutamente accettabile, ragionevole. Ma mi ero già eliminato da solo ormai sono anni che non faccio più lo Zecchino d’Oro da solo.