La Sai l'Ultima - Digital Edition, la finale rimontata dopo l'assassinio del vice-brigadiere Mario Cercello Rega

Tagli sospetti durante la finale dello show di Ezio Greggio. L'autore Marco Salvati spiega il motivo su Twitter

I telespettatori più attenti che hanno seguito la finale de La Sai l'Ultima - Digital Edition avranno probabilmente notato dei tagli piuttosto grossolani tra un siparietto e l'altro, fra un ospite e un colmo. Fatto inedito per la trasmissione, condotta da Ezio Greggio su Canale 5, mai stato messo in evidenza nelle puntate precedenti a quella dell'elezione del barzellettiere migliore d'Italia. Cosa è successo?

Quella che è parsa a tutti gli effetti un'anomalia ha trovato spiegazione nelle parole di uno degli autori del programma, Marco Salvati, che su Twitter ha rivelato che la puntata è stata sottoposta a un nuovo processo di post-produzione nelle scorse ore, a seguito dei tragici fatti di cronaca di oggi, che hanno coinvolto il vice-brigadiere Mario Cercello Rega. Per rispetto della vittima, della famiglia e dell'intero corpo delle Forze Armate, la squadra che si occupa della realizzazione de La Sai l'Ultima - Digital Edition ha deciso di rimuovere, pertanto, quei contenuti che sarebbero potuti apparire inappropriati alla situazione di lutto e cordoglio.


Molto probabile che il rimaneggiamento della registrazione abbia ridotto la quantità di barzellette e freddure a tema "carabinieri", tra le più raccontate dai comici professionisti e dilettanti in gara. Proprio un maresciallo e un brigadiere, interpretati rispettivamente da Pino Campagna e Franco Guzzo, sono state due fra le maschere che più successo hanno raccolto sul palco della Sai L'Ultima negli anni passati.

Le esibizioni integrali, così come sarebbero dovute andare in onda durante la finale, sono comunque state rese disponibili su Mediaset Play alla fine della puntata.

  • shares
  • Mail