Say Yes to the Dress, Randy Fenoli celebra 52 matrimoni a Central Park

Per la nuova stagione americana del programma, che partirà a gennaio, la produzione ha deciso di sposare 52 coppie vestite Kleinfeld Bridal a Central Park. A novembre, invece, da noi arriva Miccio con la versione italiana del programma.

A novembre partirà la sua prima versione italiana su Real Time, ma uno dei capisaldi della programmazione del canale 31 del digitale terrestre, nel frattempo, continua a conquistare pubblico, spose e matrimoni là dove tutto è incominciato e dove anche noi l'abbiamo conosciuto: a New York.

Stiamo parlando di Say Yes To The Dress, programma di punta di Real Time di cui l'emittente ha trasmesso ben 15 stagioni - ancora visibili anche sul suo portale online DPlay - prima di decidersi ad 'adottare il format' creandone finalmente una tutta sua. Così, se dal prossimo novembre lo vedremo ambientato a Palermo con la conduzione di Enzo Miccio e per la produzione di B&B Film (anche produttore de Il Boss delle Cerimonie), è però ancora al suo format originale, con i magici abiti da sposa del Kleinfeld Bridal di Manhattan, New York, che le spettatrici italiane, ad oggi, continuano a rimaner ancorate, immaginando che proprio là esista il paradiso in terra per ogni futura sposa che si rispetti.

Say Yes To The Dress, che in America sta registrando in questi giorni la nuova stagione che andrà in onda dal prossimo gennaio promettendo di portare il format 'ad un altro livello', continua quindi a regalare forti emozioni, e a confermarlo sono anzitutto le 52 coppie protagoniste del suo prossimo primo episodio di apertura di stagione, che racconterà di un 'matrimonio di gruppo' senza eguali celebrato solo pochi giorni fa, il 10 luglio, a Central Park.

Così i produttori del programma hanno deciso di celebrare nel cuore verde di New York il matrimonio più affollato della tv: 52 coppie hanno detto 'Sì' ai piedi della fontana Bethesda di Central Park, dopo che il famoso Randy Fenoli - anche uno dei protagonisti principali dello show - in veste di officiante nuziale ha pronunciato tutti i 104 nomi dei promessi sposi e ha chiesto loro di scambiarsi il primo bacio di nozze.

Le spose, ovviamente vestite con tutti capi sartoriali di Kleinfeld, hanno inizialmente attraversato parte del parco accompagnate dai loro futuri mariti, mostrando gli abiti a famigliari, parenti, amici, e ai tanti turisti che passando di lì si sono fermati per assistere alla Cerimonia. Poi, a 'matrimonio di gruppo' avvenuto, hanno festeggiato con tutti i presenti, e hanno tagliato una torta decisamente speciale.

A confezionarla apposta per loro Buddy Valastro de Il Boss delle Torte - altro programma che per molto tempo è stato trasmesso anche in Italia, altro caposaldo di Real Time tv.

E per quanto riguarda la nuova serie Say Yes To The Dress americana c'è da aggiungere un'ultima cosa: non tutte e 52 le spose che hanno preso parte alla grande festa nuziale saranno presenti nella nuova stagione del programma. Solo 10 di loro verranno rese protagoniste di un episodio, spose fortunate alle quali già sappiamo che - oltre al matrimonio a Central Park - sia stato anche offerto un tour guidato alla scoperta di New York e un giorno di shopping privato da Kleinfeld Bridal.

Se gli americani, e noi con loro, dovranno aspettare gennaio 2020 per la prossima stagione del programma, a noi non resta che focalizzarci sulla sua versione italiana, che finalmente vedrà Enzo Miccio ricoprire il ruolo che noi per lui avevamo sempre sognato. Dopo il suo 'storico' Enzo Missione Spose del 2014, sarà molto interessante e anche molto divertente riscoprirlo stavolta in un programma che, vista la sua specializzazione in ambito di cerimonie nuziali, sicuramente possiamo dire faccia al caso suo.

  • shares
  • Mail