Salvini contro Lerner, Formigli attacca il vicepremier: "Indecente, non si può sostituire alla Rai"

A Piazzapulita Corrado Formigli esprime solidarietà nei confronti di Gad Lerner, preso di mira da Matteo Salvini: "Indecente, non si capisce perché l’uomo più potente d’Italia debba dire chi deve fare un programma in Rai e chi no"

Corrado Formigli esprime solidarietà nei confronti di Gad Lerner e si scaglia nuovamente contro Matteo Salvini. Stavolta a provocare il disappunto del conduttore di Piazzapulita sono le parole del vicepremier a proposito del ritorno su Raitre del giornalista che dal 3 giugno sbarcherà in seconda serata con L’Approdo.

Trovo insensato che si  faccia un attacco diretto e che un vicepremier e Ministro dell’Interno attacchi un conduttore sostituendosi alla Rai”, tuona Formigli. “Può essere Lerner o chiunque altro, non si capisce perché il Ministro dell’Interno, vicepremier, l’uomo più potente d’Italia debba dire chi deve fare un programma in Rai e chi non lo deve fare. Questa cosa è indecente”.

Lo sfogo avviene mentre al tavolo siedono Antonio Padellaro, Lucia Annunziata e Gennaro Sangiuliano. La direttrice dell’Huffington Post sposa la linea del collega e così fa anche il direttore del Tg2, che però viene subito stuzzicato dalla stessa Annunziata.

“Ti unisci al fatto che non si possono fare editti contro i giornalisti, ma gliel’hai detto a Salvini?”.

Sangiuliano, accusato in questi mesi di realizzare un telegiornale non troppo ostile alla Lega, reagisce immediatamente:

“Io sono per il pluralismo delle voci e apprezzo che mi inviti nelle tue trasmissioni, così come il collega Formigli. Mi date la possibilità di esprimere liberamente il mio pensiero e altrettanto faccio io. L’altra sera ho avuto il piacere di averti con noi...”.
  • shares
  • Mail