• Tv

Gossip Girl 3: arriva la “scena hot” e il Moige americano insorge (spoiler)

Il Parents Television Council contro “Gossip Girl”. Il Moige americano, infatti, non ha atteso a lungo per scagliarsi contro un episodio della terza stagione del teen drama di The Cw che deve ancora andare in onda ma di cui sono stati rivelati dei particolari alquanto piccanti, scrivendo una lettera a tutti i network affiliati affinchè

Il Parents Television Council contro “Gossip Girl”. Il Moige americano, infatti, non ha atteso a lungo per scagliarsi contro un episodio della terza stagione del teen drama di The Cw che deve ancora andare in onda ma di cui sono stati rivelati dei particolari alquanto piccanti, scrivendo una lettera a tutti i network affiliati affinchè la puntata venga censurata.

Andiamo con ordine. Nell’episodio di lunedì prossimo -il nono di questa stagione- dal titolo “They Shoot Humphreys, Don’t They?” è attesa una scena di sesso nella quale saranno coinvolti tre dei personaggi che già conosciamo. The Cw sta ovviamente facendo leva sulla puntata, visti anche gli ascolti altalenanti che la serie sta ottenendo in queste settimane.

Non appena saputo tutto ciò, il presidente del PTC Tim Winter ha inviato una lettera a tutti i network affiliati che lunedì prossimo trasmetteranno l’episodio, chiarendo che è nel loro diritto mandare in onda la puntata con tutte le censure del caso. Ecco uno stralcio della lettera scritta da Winter:

“Includere una scena come questa in un programma esplicitamente indirizzato a degli adolescenti impressionabili è incosciente ed irresponsabile. Mi appello al vostro senso della decenza, al vostro rispetto e senso comune chiedendovi di censurare questo episodio.
La televisione influenza profondamente la vita dei bambini, specialmente quando si tratta di fare scelte sessuali, rendendola capace di amplificare, molte volte, la pressione dei giovani già tendenti ad assumere comportamenti sessuali ad alto rischio.

Quando la tv ritrae personaggi adolescenti attraenti e popolari che praticano sesso, manda un importante messaggio ai giovani telespettatori che, anch’essi, potrebbero essere sessualmente attivi e di fatto portare a compiere degli errori chi non lo è.
‘Gossip Girl’ abitualmente raffigura personaggi adolescenti alle prese con comportamenti sessuali promiscui, e questo è già fin troppo. Ma sarete complici nel creare un precedente e nell’illusione che i ragazzi possano assumere comportamenti precedentemente visti in film per adulti, comportamenti che non solo aumentano i rischi per la salute, ma che sono emozionalmente e psicologicamente dannosi per chi li pratica? Io spero di no, e sono sicuro che i membri della vostra comunità ed i genitori dei bambini che guardano il vostro network si aspettano di più da voi.”

Winter ha inoltre chiarito che, nel caso di una multa da parte della Commissione Federale per la comunicazioni, a pagare sarebbero i network che lunedì manderanno in onda l’episodio, e non The Cw. Quest’ultima, da canto suo, non ha rilasciato alcun commento.

Non è la prima volta che “Gossip Girl” crea scandalo tra gli americani più suscettibili: già durante la prima stagione, al ritorno dalla pausa causata dallo sciopero degli sceneggiatori, la serie venne criticata per una serie di poster e di promo ritenuti da alcuni volgari ed inadatti per uno show che cerca tra i più giovani il suo pubblico.

In fin dei conti, “Gossip Girl” non ha mai mostrato modelli giovanili degni di imitazione, anzi. E proprio in questo suo provocare attraverso personaggi discutibili ha trovato parte del suo successo. E se potremmo dire lo stesso di molti altri show dove i protagonisti sono ai limiti dela moralità, in questo caso sarebbero dei “giovani innocenti ed inesperti” a pagarne le conseguenze.

[Via EntertainmentWeekly]

I Video di Blogo

Sarah parla con Caitlin della sua identità sessuale: una scena di We Are Who We Are