Ballando con le Stelle ricorda L'Aquila 10 anni dopo con un minuto di silenzio (VIDEO)

Inizio in silenzio per Ballando, che ricorda L'Aquila a 10 anni dal terremoto.

Milly Carlucci apre la seconda puntata di Ballando con le Stelle ricordando le vittime del Terremoto de L'Aquila, che uccise 309 persone proprio il 6 aprile, ma del 2009.

Un omaggio misurato, introdotto da un inizio eccezionalmente senza jingle e senza applausi. Anzi la stessa Milly ha pregato il pubblico di alzarsi in piedi e di ricordare in silenzio le vittime, senza il rituale dell'applauso scrosciante in memoria. Un silenzio che non è stato lungo un minuto, insostenibile in tv, ma quei pochi secondi in silenzio e con tutto l'Auditorium del Foro Italico in piedi è stato suggestivo e particolare.

Antonio Razzi dedica la sua esibizione ai terremotati...


Il già senatore Antonio Razzi termina la sua - certo non memorabile - esibizione su un boogie e la dedica ai terremotati dell'Abruzzo a 10 anni dal sisma del 6 aprile 2019. Un tiepido applauso accoglie la dichiarazione che arriva prima dei commenti e del verdetto dei giudici. In virtù delle 'comuni' origini, Razzi riesce a strappare un inatteso 5 alla Lucarelli (con cui il fu senatore ballerebbe qualsiasi cosa "perché è una bella donna"), ma non a commuovere Mariotto, che ribadisce il suo Zero dopo quello registrato la scorsa settimana.

 

  • shares
  • Mail