Ballando con le Stelle ricorda L’Aquila 10 anni dopo con un minuto di silenzio (VIDEO)

Inizio in silenzio per Ballando, che ricorda L’Aquila a 10 anni dal terremoto.

[mp-video id=”1645589″ title=”Ballando con le Stelle ricorda le vittime del terremoto de L’Aquila 10 anni dopo” content=”” provider=”brid” video_brid_id=”401187″ video_original_source=”https://media.tvblog.it/5/58a/ballando-ricordo-laquila-2019.mp4″ url=”” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTY0NTU4OScgY2xhc3M9J21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnQnPjxpZnJhbWUgY2xhc3M9J21wX3ZpZGVvX3RoZW1lIGlmcmFtZV9fbXBfdmlkZW9fdGhlbWUnIHNyYz0iaHR0cHM6Ly90dmJsb2cuYWRtaW4uYmxvZ28uaXQvdnAvMTY0NTU4OS8iIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0idHJ1ZSIgd2Via2l0YWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSJ0cnVlIiBtb3phbGxvd2Z1bGxzY3JlZW49InRydWUiIGZyYW1lc3BhY2luZz0nMCcgc2Nyb2xsaW5nPSdubycgYm9yZGVyPScwJyBmcmFtZWJvcmRlcj0nMCcgdnNwYWNlPScwJyBoc3BhY2U9JzAnPjwvaWZyYW1lPjxzdHlsZT4jbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTY0NTU4OXtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTY0NTU4OSAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE2NDU1ODkgaWZyYW1lIHtwb3NpdGlvbjogYWJzb2x1dGUgIWltcG9ydGFudDt0b3A6IDAgIWltcG9ydGFudDsgbGVmdDogMCAhaW1wb3J0YW50O3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7aGVpZ2h0OiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fTwvc3R5bGU+PC9kaXY+”]

Milly Carlucci apre la seconda puntata di Ballando con le Stelle ricordando le vittime del Terremoto de L’Aquila, che uccise 309 persone proprio il 6 aprile, ma del 2009.

Un omaggio misurato, introdotto da un inizio eccezionalmente senza jingle e senza applausi. Anzi la stessa Milly ha pregato il pubblico di alzarsi in piedi e di ricordare in silenzio le vittime, senza il rituale dell’applauso scrosciante in memoria. Un silenzio che non è stato lungo un minuto, insostenibile in tv, ma quei pochi secondi in silenzio e con tutto l’Auditorium del Foro Italico in piedi è stato suggestivo e particolare.

Antonio Razzi dedica la sua esibizione ai terremotati…

Il già senatore Antonio Razzi termina la sua – certo non memorabile – esibizione su un boogie e la dedica ai terremotati dell’Abruzzo a 10 anni dal sisma del 6 aprile 2019. Un tiepido applauso accoglie la dichiarazione che arriva prima dei commenti e del verdetto dei giudici. In virtù delle ‘comuni’ origini, Razzi riesce a strappare un inatteso 5 alla Lucarelli (con cui il fu senatore ballerebbe qualsiasi cosa “perché è una bella donna”), ma non a commuovere Mariotto, che ribadisce il suo Zero dopo quello registrato la scorsa settimana.

 

Ultime notizie su Ballando con le Stelle

Tutto su Ballando con le Stelle →