Sesso, trans, sfregi e chirurgia

Debora, che ha fatto la sua prima apparizione con un post su Vite Spiate, si affaccia come nuova collaboratrice del TvBlog con questo bel pezzo su Nip/TuckE’ giunto quasi a metà della terza serie in Italia un telefilm pluripremiato che ha appassionato e sta continuando ad appassionare milioni di persone in tutto il mondo: Nip/Tuck.

Debora, che ha fatto la sua prima apparizione con un post su Vite Spiate, si affaccia come nuova collaboratrice del TvBlog con questo bel pezzo su Nip/Tuck

E’ giunto quasi a metà della terza serie in Italia un telefilm pluripremiato che ha appassionato e sta continuando ad appassionare milioni di persone in tutto il mondo: Nip/Tuck. Protagonisti della serie due famosi e stimati chirurghi plastici di Miami, Christian Troy e Sean McNamara, interpretati rispettivamente da Julian McMahon e Dylan Walsh.

Conosciutisi ai tempi dell’università, dopo la laurea i due hanno aperto uno degli studi più rinomati di Miami, portando avanti con entusiasmo sia un rapporto di lavoro che una solida amicizia, minacciata spesso però da stili di vita e caratteri opposti. Playboy esuberante e poco sentimentale il primo, timido e riservato padre di famiglia il secondo.

Le prime due serie, oltre a sesso, tradimenti, operazioni chirurgiche e problematiche fisiche e psicologiche, ci hanno abituato a grossi colpi di scena, tra i quali la scoperta della vera identità sessuale di Ava, trans operato ma non “finito” e la rivelazione sulla paternità di Christian.

Le puntate finali della seconda serie ci avevano annunciato quale sarebbe stato il filo conduttore dei nuovi episodi in arrivo, the Carver (il macellaio), stupratore che sfigura con una lama le persone per “colpirne la bellezza”, considerata il male del mondo.

Le nuove puntate viste finora non hanno deluso le aspettative. Tra nuovi “arrivi” (la detective Kit), scoperte e ritorni di fiamma, il macellaio è sempre presente e agisce con cura e precisione, commettendo anche il suo primo omicidio. Gli indizi emersi dal ritrovamento del cadavere sembravano portare addirittura a Christian, ma è stato proprio il vero macellaio ad aiutarlo, sfregiando un’altra vittima proprio mentre il dottor Troy era in carcere.

Ma chi si nasconde dietro a questa figura così brutale? E’ una persona vicina ai protagonisti?

Negli USA l’identità del macellaio è stata scoperta poco prima di Natale; da noi ci vorrà ancora qualche mese, Italia Uno permettendo, ma ne varrà sicuramente la pena.

Chi non riuscisse a resistere, può sempre spulciare tra i molteplici siti contenenti spoiler sull’ultima puntata della terza serie, o può andare a guardare il “blog del macellaio”, un sito in lingua inglese che per molte settimane ha pubblicato video e indizi sui suoi gusti e sulle sue passioni e che, dopo la fine delle puntate americane, ha messo online anche il video “rivelazione” col volto del Carver.