Il Paradiso delle Signore, lavoratori e fan si mobilitano per chiedere alla Rai di rinnovare la serie

La voce secondo cui Il Paradiso delle Signore non sarà rinnovato ha spinto alcuni lavoratori e fan della fiction a fare un sit-in ed ad aprire una petizione online

Ci risiamo: per Il Paradiso delle Signore, così come nella finzione, non c'è pace. Se la sceneggiatura vuole che l'immaginario grande magazzino milanese degli anni Sessanta sia sempre a rischio chiusura, anche la realtà non scherza. Scongiurato il rischio cancellazione l'anno scorso, con la trasformazione da fiction in prima serata a soap opera pomeridiana, ora il fantasma della cancellazione si ripresenta.

E non sembra essere una semplice voce: nelle ore scorse, davanti a Viale Mazzini, un gruppo di lavoratori e di fan della serie ha protestato con un sit-in per chiedere alla Rai di rinnovare la serie tv per una quarta stagione. Ad oggi, infatti, non è ancora arrivata nessuna comunicazione su quello che ne sarà della fiction, che da questa stagione ha rinnovato il proprio cast: fuori Giusy Buscemi e Giuseppe Zeno, protagonisti delle prime due stagioni, Alessandro Tersigni promosso a protagonista, affiancato da Alice Torriani e da numerosi nuovi ingressi, tra cui Gloria Radulescu, Vanessa Gravina, Roberto Farnesi e Giorgio Lupano.

Una protesta a cui è seguita anche una petizione online, indirizzata al direttore di Raiuno, Teresa De Santis, al presidente della Rai, Marcello Foa ed al direttore di Rai Fiction, Eleonora Andreatta. La richiesta è molto semplice: non cancellare Il Paradiso delle Signore, che ha dimostrato, da settembre ad oggi, di crescere negli ascolti di una fascia difficilissima per Raiuno, quella del pomeriggio.

Partito al 9% di share, Il Paradiso delle Signore è arrivato a toccare anche il 15%, conquistando lentamente una fascia di pubblico che si è abituata ad avere una fiction in versione soap nel pomeriggio della prima rete Rai. Questo nonostante le polemiche dei fan della prima ora, che temevano che il nuovo formato avrebbe snaturato il racconto.

Quei fan, ora, si mobilitano per evitare la chiusura della loro serie preferita. Ed Il Paradiso delle Signore si ritrova così di nuovo a cercare di scongiurare una cancellazione, proprio come avvenuto un anno fa, quando i sindacati torinesi hanno respinto il piano di produzione che avrebbe trasformato la serie in soap quotidiana. L'accordo non fu raggiunto, e la produzione si spostò a Roma, negli studi Videa, dove sono stati costruiti due studi da 1.500 metri quadri ciascuno e 1.000 metri quadri di set esterno. Uno sforzo notevole, che potrebbe essere stato utile solo per una stagione.

[Foto da IlRoma.net]

  • shares
  • Mail