I Retroscena di Blogo: Chi ha paura di Maria Giovanna Maglie su Rai1?

I continui rinvii della nuova striscia informativa post-Tg1

I Retroscena di Blogo: Chi ha paura di Maria Giovanna Maglie su Rai1?

Ipotesi di slittamento, tentennamenti, rallentamenti sulla procedura di definizione dei contratti, spifferi, parole, tracheggiamenti più o meno giustificati, sta di fatto che la "striscia" di Maria Giovanna Maglie su Rai1 fa fatica a vedere la luce. Tante opinioni si affollano sulla strada che porta questo programma ad una data di partenza, molte che esprimono riserve sulla scelta dell'ex corrispondente del Tg2 alla guida di questo appuntamento informativo, altre proprio sull'opportunità di posizionare questa trasmissione in quella fascia oraria.

Certa e nota è l'avversione rispetto alla scelta di Maria Giovanna Maglie per la guida di questo spazio informativo post-Tg1 del Movimento 5 stelle. "E' una follia che sul primo canale della tv pubblica si affidi uno spazio cosi importante a chi, per sua stessa ammissione, è arrivata in Rai grazie a Bettino Craxi. Questo è incompatibile con la Rai che vogliamo noi, senza raccomandati e legami col passato". Questo afferma con una nota il movimento guidato da Luigi Di Maio.

Ma è davvero solo questo che spinge i pentastellati a chiedere all'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini di bloccare la Maglie su Rai1? Certo, come dicevamo sopra, sono in atto ora in Rai tutta una serie di "rallentamenti" che in sostanza stanno tenendo il programma in oggetto in una sorta di "bagnomaria" facendo cuocere lentamente la Maglie, sfidando la sua pazienza. Il programma che sarebbe dovuto partire il 9 febbraio, al momento potrebbe partire il 18, anche se la data più probabile potrebbe essere il lunedì successivo.

Da più parti però si sottolinea come questi continui rinvii, si dice caldeggiati dallo stesso Salini pressato dal mondo politico di cui sopra, servano nella sostanza delle cose a bloccare il programma sine-die, complice anche la norma sulla par condicio che a 45 giorni dalle elezioni (a fine maggio ci saranno le europee) obbliga i programmi giornalistici ad essere "ricondotti" alle testate. In questo caso il programma di Maria Giovanna Maglie dovrebbe essere ricondotto al Tg1 guidato da Giuseppe Carboni, nominato in quota 5 stelle, con tutto quello che ne potrebbe conseguire (anche se per esempio nel 2009 Annozero di Michele Santoro trasmesso da Rai2 fu ricondotto al Tg3 e non al Tg2).

Insomma il partito del rinvio della Striscia di Maria Giovanna Maglie potrebbe essere il vero nemico di questo programma, mettendo a dura prova la tenacia di chi lo ha voluto e che certamente venderà cara la propria pelle.

  • shares
  • Mail