Non è l'Arena in diretta? A smentire tutti ci pensa l'orologio di Maurizio Battista

Non è l'Arena ama sottolineare il live con la scritta 'diretta' sopra al logo di rete. Ma domenica sera a smentire tutti ci ha pensato l'orologio da polso di Maurizio Battista

Se registrate ma volete fingervi in diretta, fate attenzione agli orologi. Pure a quelli da polso. Nella televisione che si spaccia per quello che non è, a svelare i misteri spesso ci pensano i dettagli.

Accade così che un programma come Non è l’Arena, che ama sottolineare il ‘live’ dei suoi talk con tanto di dicitura sopra al logo di rete, finisca col commettere un autogol per colpa di quelli che nel cinema vengono ribattezzati come ‘bloopers’.

Colpevole involontario dell’errore è stato Maurizio Battista. Il comico romano, ospite in studio nell’ultima parte del programma, ha mostrato il quadrante dell’orologio che segnava le 7 e 20, quando in realtà la mezzanotte era passata da un bel pezzo.

Che Massimo Giletti ami confezionare tempo prima alcuni blocchi di trasmissione non è una notizia. Già in passato, la sera in cui il conduttore accusò un lieve malore, La7 mandò in onda una parte precedentemente registrata. Per non parlare del miracolo tricologico dello stesso Giletti che – tempo un’interruzione pubblicitaria – si ritrovò con i capelli allungati di qualche centimetro.

  • shares
  • Mail