The Big Bang Theory 12, su Joi parte l'ultima stagione della sit-com più vista del decennio

Su Joi di Mediaset Premium arriva la dodicesima ed ultima stagione di The Big Bang Theory, serie tv campione d'ascolti della Cbs che ora chiude mettendo i protagonisti davanti a nuove scelte

La fine doveva arrivare anche per The Big Bang Theory, e lo sarà con la dodicesima stagione. In onda da questa sera, 28 gennaio 2019, alle 21:15 su Joi di Mediaset Premium, la serie tv campione d'ascolti e pluripremiata della Cbs si prepara a salutare il proprio pubblico, restato numeroso anche dopo 12 anni dalla sua partenza.

The Big Bang Theory chiuderà, quindi: ed a quanto pare la decisione è stata presa anche per "colpa" di Jim Parsons, che al momento di discutere un rinnovo del suo contratto, avrebbe detto "grazie, ma basta", preferendo portare la propria carriera verso altri lidi.

Ma, in fondo, è un bene: come tutte le sit-com, anche The Big Bang Theory negli ultimi anni ha risentito la stanchezza di certe battute e di certe situazioni, con il rischio di passare dalla sit-com numero uno d'America ad una sit-com qualsiasi. E The Big Bang Theory, quando debuttò, tutto era tranne che una serie tv qualsiasi.

L'idea di Chuck Lorre e Bill Prady di rendere protagonista di una serie la categoria dei nerd, ai tempi (nel 2007) ancora poco conosciuta al pubblico mainstream e vista con sguardo divertito ma mai presa davvero sul serio, fu geniale. Prendi due amici, Leonard (Johnny Galecki) e Sheldon (Parsons) entrambi molto intelligenti e socialmente imbranati, e falli scontrare con una vicina di casa affascinante e modaiola, Penny (Kaley Cuoco): "boom", la formula funziona, da subito.

Più di 9 milioni di telespettaotri la media della prima stagione, cresciuta fino a raggiungere i venti milioni: The Big Bang Theory non solo è stata la sit-com più vista del decennio che si sta concludendo, ma anche la serie tv che ha regalato maggiori soddisfazioni alla Cbs, network spesso accusato di produrre solo show rivolti ad un pubblico adulto. Le avventure dei sette amici (perché nel frattempo ai tre protagonisti si sono aggiunti amici e fidanzate) di Pasadena coinvolgono i più giovani, trasformando The Big Bang Theory in un evento settimanale da non perdere.

Ora che ci si avvia verso il finale di serie, i cambiamenti si notano, eccome: le sceneggiature hanno lasciato maggiore spazio alle problematiche familiari, dai battibecchi di Howard (Simon Helberg) e Bernadette (Melissa Rauch) ai passi fatti nella loro relazione da Sheldon ed Amy (Mayim Bialik), fino agli avanzamenti delle rispettive carriere ed alle paure per il futuro.

Proprio da qui parte la dodicesima stagione: Sheldon ed Amy devono affrontare insieme la vita matrimoniale, e lo faranno a modo loro, buttandosi in una ricerca che potrebbe portarli molto lontano, mentre Leonard e Penny riceveranno un'insolita richiesta da una vecchia conoscenza. Raj (Kunal Nayyar), invece, stufo di stare da solo, arrivare a fare ciò che non avrebbe mai pensato: chiedere al padre di combinargli un matrimonio. Nel mezzo guest-star, un crossover con il prequel spin-off Young Sheldon ma anche il dispiacere per la fine di una serie che ci ha tanto tenuto compagnia e fatto riflettere su come l'intelligenza sia qualcosa di cui non avere paura.

  • shares
  • Mail