I Retroscena di Blogo: Rai1 alla caccia di preserali ed access time

Le prime priorità della nuova direzione della Rete 1

di Hit

Si è insediata da poco tempo ma Teresa De Santis, la nuova direttrice della prima rete della Rai pare avere già le idee ben chiare. Tanta buona volontà e la voglia di dare ossigeno a Rai1 partendo da alcune situazioni che seppur ora non danno sostanziali problemi, a lungo termine potrebbero provocare gravi voragini all’interno della struttura, ora ben consolidata, del palinsesto della prima rete della televisione pubblica.

Si parte dal preserale e dall’Eredità che nata proprio sotto la vice direzione di Teresa De Santis, ha solcato i mari dell’etere nostrano per tutti questi anni, con ottimi risultati e con vari condottieri e che ora però ha sicuramente bisogno di rifiatare un pochino. Nelle scorse settimane ha certamente patito la concorrenza di Caduta libera che in più di una occasione l’ha superata e ora contro The wall, seppur vincendo sempre, corre il rischio di avere sempre di più il competitor con il fiato sul collo.

Si rende necessario quindi un ricambio in questa pregiatissima fascia oraria e nei prossimi mesi verranno testati nuovi format da lanciare presumibilmente nel corso della prossima stagione televisiva, dopo aver ridato la linea all’ottimo Reazione a catena che potrebbe prolungarsi all’autunno.

Ma non solo preserale, si starebbe pensando anche a testare nuovi format nel territorio dell’access time. Nuovi programmi, non è detto siano dei game puri, che diano -anche loro- modo di rifiatare a Soliti ignoti, che rimarrebbe comunque la prima scelta nell’access time della prossima stagione televisiva. I test di questi nuovi format potrebbero essere fatti nel corso della prossima estate.

Insomma, si parte dai punti fondamentali del palinsesto televisivo di Rai1, quelli che tutt’ora funzionano, ovvero preserale ed access time, cercando programmi che possano fare da staffetta ai due attuali storici format di Rai1, che sono e rimarranno certamente dei punti saldi del palinsesto prossimo futuro del primo canale della Rai.

Sul resto della programmazione di Rai1 si sta ragionando.