La tv si affida a Padre Pio: Vespa intervista il premier Conte sul santo, Canale 5 ne ricorda "Gli anni felici"

Seconda serata del nel nome di Padre Pio per le Ammiraglie Rai e Mediaset: a 50 anni dalla morte si ricorda il Santo di Pietrelcina in modi molto diversi.

Bruno Vespa dedica la puntata di Porta a Porta di stasera, 19 settembre, a Padre Pio e intervista per l'occasione il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, cresciuto a San Giovanni Rotondo e atteso per le celebrazioni in onore del Santo che si terranno in questi giorni. A dir poco interessante la scelta di Vespa per la prima ospitata del premier Conte a Porta a Porta dalla sua nomina: per accoglierlo nella terza Camera della tv italiana, l'argomento - spero non l'unico, in tempi di Finanziaria, Pace Fiscale, Flat Tax e Reddito di Cittadinanza - è Padre Pio a 50 anni dalla sua morte (il 23 settembre 1968) e a 100 dalle stimmate (20 settembre 2018). Insomma, si parla di miracoli.

Dopo aver aperto la stagione col vicepremier Matteo Salvini e aver accolto il ministro Toninelli, con tanto di plastico del Ponte Morandi, Vespa incontra, dunque, il Premier che ha trascorso la sua infanzia a San Giovanni Rotondo e che, stando alle anticipazioni, ha rivelato un particolare rapporto con il Santo: lo scopriremo a partire dalle 23.50 su Rai 1. Sempre che non si tratti dello zio cappuccino, di cui parlò Di Più e al quale si deve l'immagine d'apertura, tratta da una sua copertina.

 

Neanche Canale 5 rinuncia a omaggiare il Santo di Pietrelcina: sempre piuttosto restia a ricordare anniversari 'laici' (ultimo in ordine di tempo gli 80 anni delle Leggi Razziali), l'Ammiraglia Mediaset ricorda "Gli anni felici di Padre Pio" con un documentario in prima visione in onda questa sera dalle 23.10.

Il tutto con buona pace di San Gennaro...

  • shares
  • Mail