Milly Carlucci ospite di TvBlog a pochi giorni dalla partenza della sua Miss Italia

E’ quasi tutto pronto per la partenza dell’edizione numero 70 di Miss Italia e TvBlog ha chiesto alla conduttrice e direttore artistico del concorso Milly Carlucci di raccontarci le sue ultime sensazioni a distanza di poco tempo dal via di questa nuova appassionante avventura. In questa conversazione ci ha parlato dello svolgimento delle serate, del

di Hit


E’ quasi tutto pronto per la partenza dell’edizione numero 70 di Miss Italia e TvBlog ha chiesto alla conduttrice e direttore artistico del concorso Milly Carlucci di raccontarci le sue ultime sensazioni a distanza di poco tempo dal via di questa nuova appassionante avventura. In questa conversazione ci ha parlato dello svolgimento delle serate, del modo in cui ha affrontato fin dall’inizio questo suo nuovo incarico, delle difficoltà che ha incontrato per strada e delle aspettative finali. Un colloquio che ci consegna una professionista della televisione impegnata ad offrire al pubblico di RaiUno un prodotto di qualità con lo stesso entusiasmo, competenza e professionalità, che da sempre hanno contraddistinto la sua luminosa carriera.

A pochi giorni dalla partenza di Miss Italia 2009 qual è lo stato d’animo di Milly Carlucci?

Fibrillazione, ansia, emozione, insonnia. Miss Italia è una macchina così imponente cosi difficile da tenere sotto controllo in tutti i suoi innumerovoli dettagli. Oggi hai finito tutto quanto, sembra che sei arrivata ad un punto fermo e due ore dopo scopri che ci sono altre trecento cose da fare, non si arriva mai alla fine.

Conduttrice ma anche diretttore artistico di questa manifestazione, com’è stato dover ricoprire anche questo ruolo?

E’ una esperienza che ho già fatto in “Ballando” di dover essere capo progetto di una macchina molto grossa. Però questa macchina è ancora più grossa di “Ballando con le stelle”. Poi c’è il fatto che tutto si brucia in tre giorni, è una immensa preparazione per una cosa che è un fuoco d’artificio che si consuma velocemente .

Quando ti hanno affidato la conduzione e la direzione artistica di Miss italia, il primo pensiero la prima idea che hai avuto per il concorso qual è stata?

La prima cosa che mi è venuta in mente, anzi due sono state meno ragazze e meno giorni. Tutti quanti mi hanno detto: “no non si può fare è una cosa impossibile”. Io ho detto: “ma è una cosa logica non riesci neanche a capire chi c’è in questo concorso con tutte queste ragazze”. Non solo erano molte concorrenti, ma c’era questo via vai, un giorno ne avevi persa una ed il giorno dopo te la ritrovavi con il ripescaggio. Era tutto molto difficile, alla fine avevi la sensazione di un nastro che si svolgesse/riavvolgesse all’infinito. Quindi ho pensato che bisognava trovare assolutamente il sistema di vedere di più le ragazze, affezionarsi subito a quelle che tu consideri le tue beniamine in modo che il telespettatore riesca a portarle in finale.

Dopo il salto Milly spiega come è riuscita a cambiare il meccanismo del concorso ma anche di come sarà il suo futuro ,non solo professionale, dopo Miss Italia e la sua opionione sul Sanremo 2010 targato Clerici. Non perdetevela..

Dalle tue idee iniziali alla successiva messa in pratica, hai incontrato qualche difficoltà oppure tutto si è dimostrato facile?

Tutti quanti dicevano che queste idee erano buone, ma allo stesso tempo molto difficili da mettere in pratica. Come sai Miss Italia ha tutto un meccanismo di selezioni regionali, provinciali molto complesso ed importante. Io ho detto proviamo a trovare una soluzione e pian piano con molta buona volontà siamo riusciti a convincere tutti e a trovare la soluzione che riteniamo migliore per il concorso e cioè ridurre le serate e le ragazze per rendere più dinamico il concorso e allo stesso tempo dare modo al pubblico di conoscere più approfonditamente le ragazze.

La decisione di chiamare le ragazze per nome, relegando il numero solo per la questione televoto e la divisione in categorie. Come sono nate queste idee?

Ho pensato che era giusto chiamarle per nome e non con un numero proprio per un discorso di dignità. Mentre l’idea della divisione in categorie è stata la conseguenza del discorso iniziale. Cioè nel tentativo di conoscerle meglio e di appassionarci alle loro vicende. Le donne hanno dei look e dei modi di essere diversi, per questo motivo abbiamo decise di fare una divisione per macro categorie, che chiaramente non rispecchiano tutte le donne del mondo, perché sarebbe impossibile, ma quattro tendenze di look e di carattere che possono essere abbastanza universali ci sembrava la scelta più praticabile. Dunque è chiaro che la donna sportiva è quella che non ama il tacco alto, che indossa i pantaloni. Mentre c’è la vamp che sta dalla mattina alla sera con i tacchi, adora le gonne strette, è proprio un modo diverso di porsi rispetto alla donna da scarpa da ginnastica. Poi c’è quella che ama le cose più classiche, a cui piacciono i colori pastello ed ecco che è uscita la donna romantica. Poi ci sono le ragazze che sono trendy, sempre di tendenza con l’esigenza del nuovo, di cambiare, anche non schiave di una moda ma più creative; forse la moda se la fanno da sé. Le 60 ragazze verranno quindi inserite nelle 4 categorie in gruppi da 15. La prima sera ne verranno eliminate 20, poi altrettante la seconda, per arrivare poi alla finale con 20 ragazze.

Come si svolgeranno le tre serate?

La prima serata ci saranno prove di moda, di pose fotografiche, sfilate con l’elezione di Miss Moda Italia 2009. La seconda serata ci saranno prove di canto, ballo, recitazione, improvvisazione, insomma capacità di “esserci” davanti ad una telecamera con l’elezione di Miss Cinema 2009. E la terza serata ci sarà un cocktail di tutto quanto con ovviamente l’elezione di Miss Italia 2009.

Abbiamo appreso dalla conferenza stampa i nomi degli ospiti delle tre serate, ci puoi dire come e se interagiranno con le ragazze?

Nella prima serata avremo Paris Hilton ed Alessia Filippi. Una è una donna trendy e che fa moda, capace di tramutare in oro tutto quello che tocca, un fenomeno mediatico che ci incuriosisce molto. Alessia Filippi è un eroina nazionale, una grande campionessa italiana che è riuscita ad arrivare sul podio mondiale dove una volta c’erano solo altleti stranieri. Nella seconda serata ci saranno Eros Ramazzotti e Tania Cagnotto. E nella terza Tiziano Ferro e Federica Pellegrini che avrà l’onore di incoronare la nuova Miss Italia. Gli ospiti musicali poi interagiranno con le ragazze facendo parte integrante del nostro racconto televisivo, grazie anche all’orchestra che suonerà dal vivo sul palcoscenico.

Sappiamo i nomi di 4 dei 5 giurati fissi di Miss Italia 2009 (Tognazzi, Rusic, Mariotto e Assisi) sul quinto ancora assoluto riserbo, ci puoi tracciare l’identikit di questo fantomatico mister o miss X ?

Il quinto sarà interessante come gli altri, ma per ora non posso dire nulla in quanto il contratto non è stato ancora firmato.

L’orchestra dal vivo sul palcoscenico, l’esibizione delle ragazze in canzoni e balletti, quindi questo virare verso il talent show che è il genere che va molto bene ora in TV. Tutto questo è stata più una necessità oppure una scelta ponderata in funzione dello spettacolo che avevi in mente?

La formula del talent show ci serve per permettere alle ragazze di dimostrarci quel carisma che serve ad identificare una stella che nasce. Già dalla prima serata in cui sono ancora in 60, che è un numero già piccolo rispetto alle 100 ma sempre ampio, vogliamo dare l’opportunità ad ognuna di esprimersi e farsi conoscere. Tu dici che è nata una stella quando un uomo o in questo caso una donna ti colpisce,non solo per una bella faccia, ma per un qualche cosa che è carisma, personalità, bravura e che ti fa dire questa persona ha un’asterisco vicino al suo nome, è diversa da tutte le altre.

Il direttore di RaiUno Mauro Mazza ha dichiarato che non si pone aspettative di share, ma invece ci tiene che si guadagni in termini di qualità del prodotto, grazie anche alle garanzie che tu stessa offri essendo alla guida del programma. Una grande attestazione di stima che ti fa il tuo direttore. La pensi come lui, sul discorso auditel?

Io spero veramente che questa cosa la pensino tutti in Rai fino in fondo. Perché noi che facciamo televisione non vorremmo essere schiavi dell’ascolto, poi invece siamo ovviamente giudicati il giorno dopo da quei numerini. Questi numeri poi non raccontano tutta la storia di quella serata e non è vero che in quel numero c’è racchiuso tutto. Quindi se veramente terremo un occhio alla qualità io sarò felicissima e se lui veramente farà questo sarà un grande. Perché facendo cosi avrà aperto un capitolo nuovo.

Com’è stato il tuo approccio con il nuovo direttore?

Ottimo, perché lui è una persona di grande competenza e allo stesso tempo è un uomo con un grande senso dell’umorismo per cui quando facciamo le riunioni lui tende sempre a sdrammatizzare i fatti ansiosi e le nostre tensioni da martiri dell’ascolto. Equesto è davvero molto bello.

A proposito del direttore Mazza che è anche un grande tifoso laziale, nella serata inaugurale di sabato 12 ci sarà Lazio-Juventus di serie A, pensi che sarà in prima fila a guardare lo spettacolo oppure in sala di regia a sbirciare la partita?

Lui sarà in prima fila a Salsomaggiore a vedere lo spettacolo per dovere del suo nuovo ruolo. Ma penso che il suo cuore sarà a Roma con la sua squadra, lui è un grande tifoso della Lazio. Sono poi sicura che al primo nero pubblicitario correrà in regia per vedere cosa sta succedendo all’olimpico.

Dopo Miss Italia cosa c’è per Milly Carlucci?

Il giorno dopo fatta “Porta a porta” e le ultime cose che chiudono la vicenda di Miss Italia scappo a Londra dai miei figli. Patrick torna in collegio per l’inizio del suo ultimo anno scolastico prima della maturità e Angie inizierà un master in business ad Oxford. Voglio fare la madre e stare con loro.

Conduci da tempo, con successo “Ballando con le stelle” un talent show fatto di concorrenti vip, condurresti un talent o un reality fatto da gente comune?

Certo, mi piacerebbe moltissimo. C’è tanta gente piena di talento in Italia, noi abbiamo la fortuna di essere un popolo molto creativo, con tanti talenti che desiderano approdare nel mondo dello spettacolo.

Sanremo 2010 sarà guidato da Antonella Clerici

Le faccio un in bocca al lupo enorme. Antonella è una carissima amica che io adoro per la sua semplicità, la sua capacità di essere una persona normale in mezzo alle tensioni più forti. Questo è sicuramente un grande riconoscimento alla sua professionalità ed umanità. Mi auguro veramente che lei ne esca vittoriosa.

I due grandi eventi di RaiUno in mano a due donne, tu a Miss Italia e Antonella a Sanremo

Si vero. E’ stata una coincidenza curiosa, questo non vuol dire che ora improvvisamente la televisione si è trasformata in televisione al femminile, sono coincidenze. Sicuramente è un annata che si tinge di rosa, speriamo sia l’inizio di una buona serie di occasioni e di successi per le conduttrici.

Il 2010 ti attende la nuova edizione di Ballando?

Guarda non riesco a pensare al di là di lunedì 14 finale di Miss Italia, poi ne riparliamo quando è terminato tutto.

Cos’è la Rai per Milly Carlucci?

La Rai è casa mia. E’ la mia famiglia, il posto dove si sono avverati tutti i miei sogni da ragazzina che sperava di poter fare spettacolo e poi una volta entrata in questo mondo sperava di fare una carriera di successo. Miracolosamente si è avverato tutto quindi io devo tutto alla Rai.

TvBlog seguirà le serate di miss Italia con dirette live dove i nostri lettori commenteranno lo svolgimento del programma e con reportage direttamente da Salsomaggiore con fotografie esclusive ed interviste ai protagonisti dello spettacolo, ci vediamo dunque direttamente al Palacotonella.

Vi aspetto con molto piacere. Seguo molto Tvblog, apprezzo molto il vostro lavoro che state facendo per Miss Italia e seguirò anche molto volentieri i commenti dei vostri lettori durante le serate, mi interessa molto la loro opinione sulla nuova formula e se sia stata utile, pur nella brevità dei tre giorni, a cominciare ad avvicinarci di più al mondo delle ragazze.

Un grande ringrazimento a Milly per la disponibilità a concederci questa intervista pur nel pochissimo tempo che ha disposizione in questi ultimi giorni prima della partenza della “sua” Miss Italia, un grosso in bocca al lupo da Tvblog.

Ultime notizie su Ballando con le Stelle

Ballando con le stelle è la versione italiana del talent BBC Strictly come dancing.

Tutto su Ballando con le Stelle →