Diavoli, Lux Vide si allea con Sky Italia per una nuova produzione ambientata nel mondo della finanza

Sky ha annunciato Diavoli, una nuova produzione originale realizzata con Lux Vide che avrà come protagonisti Alessandro Borghi e Patrick Dempsey

diavoli.jpeg

Il prossimo passo della Lux Vide è la conquista di Sky e del suo pubblico. Dopo i successi in terra generalista, prima con serie più tradizionali come Don Matteo, poi con il record d'esportazione de I Medici e dopo con il miracolo della rivitalizzazione della fiction Mediaset grazie a L'Isola di Pietro, la casa di produzione di Luca e Matilde Bernabei è pronta per la sua prossima sfida, che ha già un nome: Diavoli.

Se ne parlava l'anno scorso, ma mancava la conferma, arrivata nelle ore scorse: Lux Vide co-produrrà con Sky Italia una nuova produzione originale, tratta dall'omonimo romanzo best seller di Guido Maria Brera, ambientato nel mondo della finanza. Sarà la prima produzione italiana ad essere co-finanziata e distribuita a livello internazionale da Sky Vision e vedrà anche la collaborazione di Orange Studio.

Se dal punto di vista produttivo i nomi sono importanti, anche il cast è di tutto rispetto: i due protagonisti, infatti, saranno interpretati da Alessandro Borghi e Patrick Dempsey, alla sua seconda esperienza televisiva dopo Grey's Anatomy (la prima è stata l'adattamento del romanzo La verità sul caso Harry Quebert).

Come detto, Diavoli sarà ambientato nel mondo della finanza europea: la location principale sarà Londra, dove si trova la sede di una grande banca americana in cui lavorano i due protagonisti, l'italiano Massimo Ruggero (Borghi), spregiudicato Head of Trading, ed il suo mentore Dominic Morgan, amministratore delegato della banca. Quando finirà nel mezzo di una guerra finanziaria che coinvolge l'Europa, Massimo dovrà decidere se allearsi con Dominic oppure combatterlo.

Nel cast della serie, oltre ai due attori sopra citati, ci saranno anche Laia Costa (Victoria), Malachi Kirby (Radici), Paul Chowdhry (Swinging with the Finkels), Pia Mechler (Everything Is Wonderful), Harry Michell (Chubby Funny) e Sallie Harmsen (Blade Runner 2049).

Anche alla regia troveremo due nomi di spicco: da una parte Nick Hurran, già regista di Sherlock, Doctor Who, Fortitude, Altered Carbon e The Prisoners; dall'altra Jan Michelini, che ha diretto Un passo dal cielo 4, Don Matteo 11 e la seconda stagione de I Medici.

Infine, gli autori: un vero e proprio esercito che include, oltre allo stesso Brera, anche Alessandro Sermoneta, Mario Ruggeri, Elena Bucaccio, Chris Lunt, Michael Walker, Ben Harris, Daniele Cesarano, Ezio Abate e Barbara Petronio.

Una produzione ambiziosa per un genere, quello del financial thriller, praticamente inedito per il nostro Paese. "Quando, più di 10 anni fa, Sky ha dato il via alle prime produzioni originali ci siamo dati una mission: non percorrere territori già battuti e continuare ad innovare. Nell’annunciare questo nuovo progetto ci sono la consapevolezza e l’entusiasmo di star andando, ancora, in quella direzione", ha spiegato il Direttore delle Produzioni Originali di Sky Italia Nils Hartmann.

Luca Bernabei, invece, si dice entusiasta di collaborare con Sky per produrre una serie "che racconterà le storie di uomini e donne che lavorano nei mercati finanziari non più per guadagnare soldi ma per diventare i padroni del mondo. Questa è la straordinarietà del racconto che ha colpito Sky Italia, spingendo il team Original Productions guidato da Nils Hartmann e affiancato da Sonia Rovai, a lavorare accanto al team Lux guidato da Sara Melodia per sviluppare delle sceneggiature assolutamente trasgressive e innovative".

Dieci gli episodi previsti, che in Italia andranno in onda su Sky Atlantic. Le riprese inizieranno a fine settembre, dureranno 24 settimane e si svolgeranno tra Londra e Roma.

[Foto via Tg24.sky.it]

  • shares
  • Mail