L'albero delle Mele, si pensa a un reboot

Un reboot di The Facts of Life è in cantiere negli USA con Leonardo DiCaprio e Jessica Biel produttori.

Alzi la mano chi ricorda la bionda e viziata Blair, l'apparecchiomunita Tootie, la ribelle Jo e le altre collegiali dirette con affetto da miss Edna Garrett: chi l'ha alzata avrà, a occhio, almeno 35 anni e ha passato i pomeriggi della propria infanzia davanti a serie come I Jefferson, Hazard e I Robison. Eh sì, perché stiamo parlando della sit-com L'Albero delle mele, spin-off de Il mio amico Arnold, che aveva in comune con la serie interpretata da Gary Coleman il personaggio di Edna Garrett (Charlotte Rae), già governante della famiglia Drummond passata a dirigere un prestigioso college femminile.

La serie originale, intitolata The Facts of Life, fu trasmessa dalla NBC dal 1979 al 1988 per un totale di 9 stagioni. In Italia, invece, furono trasmesse solo le prime 4, che andarono in onda su Canale 5 dal 1983 al 1986. Inutile dire che il titolo italiano fu scelto in 'omaggio' a uno dei grandi successi della cinematografia teen dell'epoca, Il tempo delle mele. Trattando di ragazze, di amori e di quotidianità si pensò bene di collegarlo al filone romantico francese, senza tener conto, invece, che le storie delle protagoniste erano fortemente legate al contesto sociale dell'epoca e avevano quasi un intento formativo ed educativo di fronte ai vari temi legati all'adolescenza, sopratutto al femminile. Dall'accettazione di sé ai pregiudizi, dai piccoli affari di cuore al rapporto con l'autorità: diciamo che era una sorta di 'Cioè' meno frivolo e le teen drama series come Beverly Hills 90210 e Dawson's Creek erano di là da venire.

Ebbene sembra ci sia l'idea di un reboot di The Facts of Life, come sta accadendo a tanti altri titoli anni '80 e '90 negli ultimi tempi in tv e al cinema. Stando a Deadline, infatti, Sony Pictures TV avrebbe in cantiere una nuova edizione della serie, peraltro con una coppia di produttori d'eccezione come Leonardo DiCaprio e Jessica Biel con le loro società di produzione, rispettivamente la Appian Way e la Iron Ocean Films. Il progetto sarebbe solo in embrione: si cerca uno sceneggiatore e per il momento la Sony non ha commentato.

Certo è che le atmosfere così naive della serie originale saranno difficili da restituire: consigliamo a chi non l'ha mai vista di cercare online le puntate della serie e provare a immedesimarsi con le protagoniste, un po' Piccole Donne un po' Lucille Ball, che rispondevano ai nomi di Blair (Lisa Whelchel), Natalie (Mindy Cohn), Jo (Nancy McKeon), Tootie (Kim Fields) e tutte le altre collegiali dell'Eastland School, con sede a Peekskill, New York.

  • shares
  • Mail